27.4 C
Viterbo
martedì, settembre 28, 2021

San Bonaventura da Bagnoregio, il dotto

Il 15 luglio si festeggia l’onomastico.
Nacque a Bagnoregio, non lontano da Viterbo, il suo nome di battesimo era Giovanni, una tradizione ci racconta che la madre avrebbe portato il figlio Giovanni ammalato, da Francesco d’Assisi, perché il santo lo benedicesse, quando il figlioletto ebbe 5 anni la madre lo riportò da Francesco, per ringraziarlo di averlo guarito e questi nel salutare il piccolo avrebbe detto: «Buona ventura!», da allora il bambino fu chiamato Bonaventura. Entrò giovanissimo nell’Ordine dei Frati Minori, studiò alla Sorbona di Parigi dove anche insegnò e soprannominato Doctor Seraphicus e fu amico di san Tommaso d’Aquino, a soli 36 anni divenne il sesto Ministro Generale dell’Ordine francescano; in questa veste, guidò l’ordine per 17 anni, con grande saggezza e circospezione, nel 1273 papa Gregorio X lo volle consacrare vescovo e nominare Cardinale col titolo di Albano, gli chiese anche di preparare un importantissimo evento ecclesiale: il II Concilio Ecumenico di Lione, che aveva come scopo il ristabilimento della comunione tra la Chiesa Latina e quella Greca, egli si dedicò a questo compito con diligenza, ma non riuscì a vedere la conclusione di quell’assise ecumenica, perché morì durante il suo svolgimento.
COMMENTA SU FACEBOOK

Data

15 Lug 2021

Ora

Tutti del giorno

Luogo

Bagnoregio
Categoria