30.2 C
Viterbo
martedì, giugno 22, 2021

Lettere fra l’erba: il male della verità raccontato da Clara Cerri

Isabella, diciassettenne orfana di madre, compie un viaggio nel passato dei suoi genitori con lo scopo di ricostruire un ricordo di sua madre Ilaria, dal momento in cui incontra papà Vincenzo fino al giorno della sua morte, avvenuta quando Isabella aveva appena due mesi. Tra il teatro, i racconti degli amici di mamma, gli “inciuci” con Carlo e la scuola, Isabella riuscirà nel suo cuore a dare una forma quasi concreta a sua madre, a ritagliare umanità nella donna che la mise al mondo e che l’aveva abbandonata quando lei era troppo piccola per potersene rendere conto. Quanto può far male la verità?

È la storia raccontata dalla scrittrice Clara Cerri nel suo libro Lettere fra l’erba, che sarà presentato sabato 24 febbraio alle 17.30 presso la Biblioteca comunale di Vignanello, modera Adele Costanzo, editrice e autrice.
La storia viene scritta in terza persona e il passato si alterna con il presente, attraverso le lettere. Una bella storia d’amore, dove il tema della depressione viene affrontato con grande coraggio dall’autrice.

Clara Cerri è nata e vive a Roma. Profonda conoscitrice e studiosa dell’ebraico e di lingue orientali antiche, ha studiato anche musica classica e jazz e fa parte, come cantate, di diverse formazioni musicali. E’ autrice di alcuni racconti pubblicati sul web e in antologie come I piccoli e i grandi (edita dal sito genitoricrescono.it), Cocktail e Lunapark (ed. Lettere Animate). Il suo libro di esordio è Dodici posti dove non volevo andare (ed. Lettere Animate), vincitore del I Premio letterario Amarganta nel 2015. Si occupa di promozione editoriale e di eventi culturali per il Circolo letterario Bel-Ami. Il romanzo Lettere fra l’erba è uscito nell’aprile del 2017 (ChiPiùNeArt Edizioni).

COMMENTA SU FACEBOOK

Data

24 Feb 2018

Ora

17:30

Luogo

Vignanello
Categoria