13.5 C
Viterbo
martedì, aprile 23, 2019

L’angelo dei profughi. Incontro con Padre Mussie Zerai

Il 23 Aprile alle ore 17.30 , nel settimo incontro del Caffè Letterario di Colle Diana, l’ospite sarà Padre Moussie Zerai .Non capita tutti i giorni di avere a Sutri un candidato al premio Nobel, un uomo che sta dedicando la sua esistenza al terribile problema della tratta degli uomini dall’Africa e nel resto del mondo. Un prete che è stato inserito dal Time tra le 100 personalità più influenti del 2016 nella categoria “Pionieri” Padre Mussie Zerai è arrivato nel 1992 in Italia, dove ha ottenuto l’asilo politico. È stato ordinato sacerdote nel 2010. Attivista per i diritti umani, si occupa in particolare di salvare la vita e dare assistenza ai profughi più bisognosi. Per questo, nel 2006 ha fondato l’associazione “Habeshia”. I profughi lo chiamano al cellulare mentre sono in mezzo al Mediterraneo o quando sono rinchiusi dentro i centri di detenzione in Libia, Egitto o in altri Paesi. Molti trovano in lui un punto di riferimento, durante le varie situazioni di emergenza. Padre Mussie fa da tramite tra le autorità competenti e i profughi che si trovano in difficoltà o in pericolo. Attraverso il suo impegno diretto e il suo cellulare sempre acceso è stato possibile salvare migliaia di vite nel Mediterraneo! Inoltre il 22 Aprile alle 16.30 ci sarà un incontro sempre con Padre Mussie Zerai, in collaborazione con la Parrocchia Santa Maria Assunta di Sutri, con i ragazzi per parlare con loro su cosa significa essere un profugo per un loro coetaneo.

COMMENTA SU FACEBOOK

Data

23 Apr 2019

Ora

17:30

Luogo

Sutri
Categoria