Divino Etrusco torna a Tarquinia, per la sua quattordicesima edizione

Il Divino Etrusco tornerà a Tarquinia, per la sua quattordicesima edizione, anche nell’estate 2020. Sciolte le riserve: dopo giorni di lavoro per calibrare il format dell’evento con le necessarie garanzie di sicurezza legate ai rischi di diffusione del virus Covid-19, è ora ufficiale che la manifestazione principe della bella stagione tarquiniese tornerà nel centro storico della città etrusca. Definite anche le date, con una novità rispetto alle ultime edizioni: la kermesse, da anni divenuta un punto di riferimento nel Centro Italia, si svolgerà su cinque giornate, dal 19 al 23 agosto.

Bisognerà attendere ancora qualche giorno per maggiori dettagli sui contenuti dell’evento, ma è intanto certo che sarà riproposta la filosofia di fondo che, come tradizione della kermesse, associa la produzione vinicola alle dodici città etrusche anticamente confederate nella Dodecapoli etrusca: confermata, a tal proposito, la collaborazione con Carlo Zucchetti, l’Enogastronomo col Cappello. Ma il Divino Etrusco, lungi dal fermarsi all’enogastronomia, proporrà nella splendida cornice del centro storico della città arte, musica, spettacoli, artisti di strada e produzioni tipiche.

L’edizione 2020 del Divino Etrusco, inserita nell’ambito di “Lazio delle Meraviglie” della Regione Lazio, è organizzata dal Comune di Tarquinia con la collaborazione della Proloco Tarquinia e il Polo Museale del Lazio e con il patrocinio della Provincia di Viterbo e della Camera di Commercio di Viterbo.

 

 

 

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI