Coronavirus, appello vice presidente della Regione Lazio, Leodori. costruiamo un modo nuovo di stare insieme

CORONAVIRUS, APPELLO LEODORI ALLA ROMA, LAZIO E CITTADINI, USIAMO SOCIAL PER COMBATTERE UNITI

“In queste ore, giorni in cui tutti siamo costretti a stravolgere le nostre vite, le nostre giornate, a fermare il tempo delle nostre esistenze per sconfiggere un nemico invisibile ma agguerrito, dobbiamo usare la testa ancora di più e mettere in campo tutte le nostre migliori energie, i talenti di ciascuno, i mestieri, le passioni per dare forza ad una grande comunità e preparare la Primavera delle nostre città, di Roma, del Lazio, del Paese”. Lo scrive sulla sua Pagina Facebook il vice presidente della Regione Lazio, Daniele Leodori.
“Per questo – spiega – lancio un invito, un appello a pulire la rete, i social da cose brutte, negative e ad usare gli strumenti digitali soltanto per seminare la nostra rinascita, la Primavera che porterà alla vittoria su questo nemico invisibile che ci allontana fisicamente, che toglie il bene più prezioso che è la nostra libertà.
Facebook, Instagram, Twitter diventino luoghi virtuali di assembramento, ma anche di gioia in cui ognuno di noi possa mettere il meglio, anche per far passare in modo più leggero questo tempo in cui tutti, uniti agli scienziati, alle donne e agli uomini della sanità, alle forze dell’ordine, combattiamo il virus maledetto.
Per questo – continua – ho chiesto alla Roma e alla Lazio di sostenere la campagna #iorestoacasa, di mettere in campo le loro energie per spiegare a tutti, anche ai più scettici che non è un videogame, non è una grande realtà virtuale. Ma nello stesso tempo i calciatori, gli staff, tutti gli sportivi possono usare i loro social per raccontarsi, per spiegare le loro esperienze, per raccontare aneddoti di una partita e i valori dello sport.
Un appello che faccio a tutto il mondo dello sport che abbiamo a Roma e nel Lazio, dai campioni di nuoto, al volley, basket, e a tutti coloro che possono mettere a disposizione la propria passione, il proprio talento dando lezioni sul web, spiegando i segreti della propria disciplina, così come del proprio lavoro.
Chiedo agli chef di Roma e del Lazio di usare questi giorni straordinari per spiegare sui social le loro ricette, alle cuoche delle nostre trattorie di far vedere come si preparano i piatti tipici che sono nel Dna delle nostre vite, trasmettendo saperi, tesoro della nostra cultura, mentre i sapori ce li gustiamo a casa… almeno per ora.
Faccio appello agli artigiani – prosegue nel post – mettete in rete il vostro talento, trasformiamo i social in una grande comunità in cui ognuno ha qualcosa da insegnare. Il pescatore ci dica la vita che fa, i sacrifici, racconti cosa si pesca e come nel mare delle coste del Lazio e così chi fa l’agricoltore!
Ognuno di noi, a partire dagli insegnanti dei nostri figli, che possono usare il digitale per fare lezioni, è un artista e a quelli che lo fanno di professione a partire dagli straordinari maestri delle Accademie musicali di Roma e del Lazio chiedo di organizzare degli assolo ciascuno col proprio strumento, lezioni di piano, di violino, o di suonare brani su Facebook, così come chi vuole e sa può raccontare la vita dei grandi compositori, dei grandi della musica.
Ai cantautori di Roma e non solo, di essere protagonisti come stanno già facendo e li ringrazio per invitare le persone stare a casa, a rispettare le misure di sicurezza, e con loro i nostri grandi attori di voler dedicare un po’ del loro tempo nella costruzione di un palcoscenico virtuale in cui recitare, far scattare una risata, una riflessione grazie al loro talento, attraverso la loro arte, un racconto, una poesia e la loro generosità.
Scusate, sono stato lungo, ma davvero credo che solo uniti e con tutte le energie in campo possiamo non solo vincere, ma anche – conclude Leodori – costruire un nuovo modo di stare insieme.
Tutti possiamo essere protagonisti di questa Primavera, basta usare la testa e le proprie passioni. #iorestoacasa, così vinciamo!”.

10 marzo 2020

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI