Confrontro Anbi e Coldiretti sulla integrazione dei Consorzi di Bonifica

“Entro la fine di ottobre definiremo il processo di integrazione dei consorzi”. Con questo impegno i commissari straordinari delle bonifiche del Lazio hanno chiuso i lavori del vertice tra Anbi e Coldiretti sullo stato di avanzamento del riordino degli enti che da 10 diventeranno 4 (uno dalla fusione di Bonifica Reatina e Val di Paglia, uno in provincia di Frosinone al posto degli attuali tre, uno a Latina dalla fusione di Agro Pontino e Sud Pontino, uno unico dall’accorpamento di Tevere-Agro Romano, Pratica di Mare, Maremma Etrusca). La rotta tracciata dalla Regione Lazio, che è tornata ad investire sulle bonifiche mettendo sul piatto 100 milioni di euro, è il potenziamento dei servizi collettivi. A sollecitare l’accelerazione del processo di fusione è stato Aldo Mattia, direttore della Coldiretti del Lazio. “È vero che i commissari si sono insediati solo sei mesi fa, ma la riforma oggi compie un anno. In autunno i consorzi – ha detto Mattia – dovranno avere la loro fisionomia definitiva. Il nuovo sistema delle bonifiche deve vincere, già la prossima estate, la sfida della ritrovata competitività.”

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI