Coldiretti: “Uniti per sostenere l’intera filiera agroalimentare, così ci si salva dalla pandemia”

di Luciano Pasquini

Presentati questa mattina presso la Prefettura di Viterbo, i risultati della campagna #MangiaItaliano.
”La prefettura scelta quale autorevole emblema del nostro Paese”. Mangiamo italiano perché mai come ora è necessario sostenere e promuovere il Made in Italy alimentare. Coldiretti ne ha fatto la propria missione a difesa della considerazione del cibo made in Italy. Con l’hashtag#MangiaItaliano, produttori e consumatori assieme postano continuamente sui social i video realizzati negli agriturismo, nei mercati e nei punti vendita Campagna Amica. Il senso di tutto questo è riportato nel video presentato questa mattina dal management della Confederazione Viterbese con il presidente Mauro Pacifici, il Direttore Elvino Pasquali, l’ospitante, prefetto dr. Giovanni Bruno ed in collegamento streaming alcuni sindaci della Tuscia, c’era anche Renato Ballarotto in rappresentanza dei negozi Conad di Viterbo e Tuscania con cui è stato siglato un protocollo di collaborazione e vendita dei prodotti di casa nostra perché anche la Gdo privilegia i prodotti locali, provenienti dai nostri magnifici territori. E il presidente di Coldiretti Pacifici non ci gira intorno ed apre pure ad altre realtà estendendo la forma di collaborazione con l’obiettivo di essere in tanti per essere forza. L’intento è quello di portare l’intera filiera sulle nostre tavole“.
Mangiamo sano, mangiamo libero, mangiamo italiano!”Mangiamo i prodotti che la Tuscia produce che Coldiretti nei suoi mercati di Campagna amica fa trovare nella loro integrità sui banchi a volte serviti da giovani coltivatori.
Coldiretti nell’incontro ha chiesto un impegno forte al territorio, alla comunità per sostenere il tessuto produttivo su cui sta pesando questa emergenza sanitaria. E ognuno di noi faccia il suo perché mangiare sano è pure un atto di responsabilità verso se stessi. Da qui nasce la sfida per mettere tutte le forze in campo e coinvolgere autorità e politica.
“Questa è una sfida che si vincerà con tutta la filiera, uniti nel sostenere i propri territori e la propria economia” ha spiegato Pacifici. “La proiezione del video ha sottolineato il direttore di Coldiretti Elvino Pasquali – ha prima di tutto il significato di ringraziamento rivolto a tutti coloro che in questo periodo difficile, sono riusciti a non fermare la produzione. E vuole esprimere gratitudine alle realtà locali a tutti i produttori del Viterbese che hanno dimostrato tenacia sacrificio amore per questo territorio.
Il video che si potrà ritrovare sui canali social di Coldiretti ed è stato pure inviato ai sindaci.
Il messaggio è chiaro: “Tutti uniti nel difendere la propria filiera”.

  

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI