Civitacastellana: gli studenti incontrano la Shoah

Saranno trenta gli studenti delle scuole superiori di Civita Castellana a visitare Auschwitz e Cracovia la prossima primavera. I loro nomi saranno resi noti lunedì 30 gennaio alle 10.45 presso la sala conferenze della curia vescovile, durante la cerimonia di premiazione del concorso “I giovani incontrano la Shoah”, indetto dall’amministrazione comunale di Civita. A premiarli, insieme al sindaco Gianluca Angelelli, al vicesindaco Giancarlo Contessa, all’Assessore alla Cultura Vanessa Losurdo e ai membri della giuria che ha valutato le opere presentate, saranno la giornalista Annamaria Graziano, la responsabile dell’archivio storico della comunità ebraica romana Silvia Haia Antonucci e un testimone dell’eccidio nazifascista del Mulinaccio, il signor Emilio Martini.
La cerimonia di premiazione del concorso, che da diversi anni vede impegnati centinaia di ragazzi su temi relativi alla Shoah, sarà l’occasione per celebrare la Giornata della Memoria e approfondire gli argomenti dell’eccidio nazista con chi assistette direttamente alle atrocità, per dare modo agli studenti delle scuole superiori di ascoltare direttamente la voce dei testimoni di quei tempi. La mattinata è stata organizzata dall’assessorato alla Cultura in collaborazione con la rete No Bavaglio, formata da giornalisti impegnati nella difesa del diritto di informare e di essere informati.
Il concorso dell’anno 2016 è stato incentrato sulla notte dei cristalli, il pogrom condotto dai nazisti nella notte tra il 9 e 10 novembre 1938 in Germania, Austria e Cecoslovacchia. Nei giorni tra il 7 e il 13 novembre furono distrutte o incendiate quasi tutte le sinagoghe, i cimiteri e i luoghi di aggregazione della comunità ebraica, migliaia di negozi e di case private e morirono tra le 1300 e le 1500 persone.
Durante la mattinata, aperta a tutti, sarà possibile conoscere i lavori degli studenti vincitori, realizzati sul tema della notte dei cristalli e sarà allestita una mostra temporanea con tutte le opere realizzate.
Nella foto: 1938-Vetrine di un negozio di proprietà di ebrei distrutte durante la notte dei cristalli

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI