Afghanistan, Di Berardino: “Nel Lazio 1,2 milioni per l’inclusione sociale dei migranti”

“Come Regione Lazio abbiamo messo a disposizione 1,2 milioni di euro per realizzare interventi e reti per l’inclusione sociale dei migranti afghani.
I recenti sviluppi della crisi in Afghanistan ci impongono di attuare strumenti concreti per aiutare la popolazione arrivata o che arriverà nel nostro territorio. Come assessorato al Lavoro e alla Formazione, utilizzando l’asse <<inclusione sociale e lotta alla povertà>> del Fondo Sociale Europeo abbiamo finanziato un bando destinato all’accoglienza, all’informazione e alla formazione, all’inclusione sociale e all’occupabilità dei migranti.
A presentare i progetti – della durata massima di 18 mesi- dovranno essere gli enti del terzo settore, in forma singola o associata. I progetti potranno riguardare percorsi di supporto linguistico-culturale, dedicati alle donne, potranno offrire consulenze sulle opportunità abitative o sul riconoscimento delle competenze formative e professionali. Le risorse potranno essere inoltre utilizzate per finanziare borse di studio per i giovani o offrire incentivi all’occupazione. Non manca, nel bando appena pubblicato, un asse di intervento finalizzato all’empowerment che prevede orientamento in campo sanitario, psicologico, legale e lavorativo.
I fondi stanziati potranno essere integrati all’occorrenza. Ulteriori dettagli su https://www.regione.lazio.it/documenti/75134”.

Così in una nota Claudio Di Berardino, assessore al Lavoro e Formazione della Regione Lazio.

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI