Ronciglione, il Carnevale trascina la folla ed è grande festa

ronciglione carnevale

Un bellissimo sole ha accompagnato le prime mosse dello storico Carnevale ronciglionese, che domenica 8 febbraio ha celebrato il corso di Gala numero 318.

Una ventina in tutto i diversi gruppi che hanno animato e colorato corso Umberto I e poi via via tutto il centro storico. Un migliaio di figuranti che hanno portato un’allegria straordinaria, contagiosa, condita con quintali di coriandoli e stelle filanti.

La sfilata è iniziata con la banda cittadina e le bravissime majorettes, seguita dalle consuete mascherate spontanee. Un piccolo assaggio per muovere i carri e le mascherate ufficiali, quelle realizzate da gruppi di giovani e volontari che lavorano mesi, partendo da un bozzetto per presentarsi al primo corso di gala perfetti dalla testa ai piedi. Uno dietro l’altro, tra carri grandi e gruppi mascherati, tra balli e risate si sono presentati Sirene e marinai; Il piccolo dinasauro; Carnevale è sempre ‘na giostra; l’Italia è una Repubblica democratica; Miraggi esotici; La stangata; Profumo delle rose; I fenicotteri; Belli d’in…ferno; Che sorpresa… zebre a vuoto; Illuminati; La magia della natura; Le morene Cuba style; Righe e pois.

Come sempre nulla è lasciato al caso: la bellezza degli abiti, le coreografie curate e scenografiche, i movimenti delle strutture sui carri, luci, led avveniristici, fumo, tanta ironia anche sulla situazione italiana attuale e qualche sorpresa che ha lasciato a bocca aperta. Il Carnevale è questo: impersonare qualcosa e qualcuno, farsi trascinare, divertirsi e dare spettacolo, e se Ronciglione lo celebra da sempre ci sarà un motivo!

Per chi ha perso lo spettacolo, nessuna paura, i carri torneranno protagonisti anche domenica 15, sempre a partire dalle 16.

Intanto da giovedì, 12 febbraio “ha inizio la follia”, che proseguirà fino a martedì grasso, con Re Carnevale autorità indiscussa, dopo aver ricevuto le chiavi della città dalle mani del sindaco, appena gli Ussari a cavallo avranno mostrato tutta la loro eleganza e potenza lungo corso Umberto I. Anche quest’anno sarà presente una bellissima madrina che accompagnerà in carrozza Re carnevale. La giornata di giovedì sarà poi dedicata ai più piccoli, lunedì al carnevale jotto, dove i nasi rossi offriranno al pubblico rigatoni al sugo dal loro “pitale”, e le sere di venerdì, sabato e martedì al carnevale della notte, con il veglione al Palasport.

“Sono veramente felice di come è andata questa prima giornata – sottolinea Luciano Camilli, presidente della Pro Loco di Ronciglione – che è sempre il banco di prova, e poi diventa perfetto nella seconda uscita domenica 15 febbraio, quando a suggellare il prestigio dello storico Carnevale di Ronciglione, dopo la sfilata degli Ussari, suonerà la Fanfara dell’8° Reggimento Lancieri di Montebello. Tante persone hanno ammirato questa prima uscita, ma sono certo che saranno moltissime domenica prossima, con il corso di gala numero 319, e pubblico da ogni parte del Lazio e dalle vicine Umbria e Toscana”.

Il carnevale di Ronciglione è organizzato dalla Pro loco con il sostegno del Comune e della Regione Lazio.

[pp_gallery gallery_id=”18626″ width=”150″ height=”150″]

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI