Zingaretti: 789.605 euro per promozione e valorizzazione del patrimonio audiovisivo

La Regione Lazio attraverso la pubblicazione della graduatoria conferma l’impegno per la promozione e la valorizzazione del patrimonio audiovisivo. L’assessorato alla Cultura e Politiche giovanili ha individuato una serie di interventi su tutto il territorio del Lazio per un importo complessivo di euro 789.605. La filiera dell’audiovisivo è la seconda industria del Lazio, territorio che ospita il 69% delle imprese nazionali del settore audiovisivo formato da 1300 imprese e 36.000 addetti.
Su 137 domande presentate sono 80 i progetti di rassegne e festival cinematografici e dell’audiovisivo, con particolare attenzione ai linguaggi innovativi, alla sperimentazione e alle aree tematiche di attualità, co-finanziati dalla Regione per il 2017.
La Legge Regionale n. 2 del 13 aprile 2012, “Interventi regionali per lo sviluppo del cinema e dell’audiovisivo”, racchiude gli strumenti necessari per dare vita ad un sistema di aiuti a favore delle attività cinematografiche e audiovisive di produzione, distribuzione, promozione, esercizio cinematografico, conservazione, studio e diffusione delle immagini in movimento, con particolare attenzione verso l’innovazione tecnologica dei supporti e dei formati.
La graduatoria rappresenta anche una mappa del territorio del Lazio e restituisce una visione d’insieme che coinvolge sale cinematografiche indipendenti, circuiti di associazioni, scuole, biblioteche, case circondariali, archivi di storia del cinema. Anche quest’anno i vari progetti includono laboratori, workshop, seminari, incontri e mostre.
“Questo è un bando che sostiene la cultura che si sviluppa nel nostro territorio – spiega il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti – Ci crediamo e, nonostante il periodo difficile, continueremo a finanziarlo anche in futuro. In questo modo daremo certezza alle tante associazioni culturali che promuovono e diffondono il patrimonio audiovisivo in tutto il Lazio”.
“Siamo contenti di finanziare altri 80 progetti tra rassegne e festival sparsi in tutto il territorio del Lazio – dichiara Lidia Ravera assessore alla Cultura e politiche giovanili della Regione Lazio. È un intervento di ordinaria amministrazione ma ha la sua forza nella certezza del bando annuale, nella continuità del sostegno, e quest’anno anche nella celerità della comunicazione della graduatoria. Una possibilità su cui tutti possono contare e che consente alle associazioni di programmare impegni e manifestazioni”.
Nella graduatoria sono presenti realtà consolidate della Tuscia come Immagini dal sud del mondo , Tuscia film Fest, Cubo Cinema Festival di Ronciglione.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI