ZanzaMapp, l’app che geocalizza le zanzare

Se volete sapere dove stanno le zanzare, ve lo dice ZanzaMapp, una app che geocalizza l’insetto nemico numero uno dell’estate. Utilizzabile da Android e presto da iOS e Windows Phone e anche via web su computer, l’originale applicazione è stata messa a punto da un team di ricercatori dell’Università Sapienza di Roma.
ZanzaMapp è un valido strumento per conoscere le zone dove le zanzare creano maggior disagio e ottimizzare così le strategie di controllo, dal momento che i dati vanno a finire anche su una piattaforma open accessibile agli enti territoriali che dovranno poi mettere in atto interventi di disinfestazione.
Come funziona:

“ZanzaMapp” raccoglie le segnalazioni degli utenti che verranno poi incrociati con i dati rilevati dagli studiosi del settore grazie a trappole entomologiche o anche, laddove possibile, con i dati in possesso degli enti territoriali. In questo modo, si metterà a disposizione in tempo reale una mappa delle zone più infestate.

Oltre a segnalare facilmente il numero di zanzare rilevate, l’app consente di individuare il punto geografico della rilevazione, l’orario della rilevazione ed eventualmente inviare una fotografia per l’identificazione certa della specie. Inoltre, sono a disposizione anche altri servizi utili come schede informative per riconoscere le varie specie di zanzare e i rischi a esse connesse, su come combatterle e prevenirne lo sviluppo ed essere aggiornati su eventuali nuove emergenze sanitarie ad esse legate.E’ possibile usare ZanzaMapp in qualsiasi browser (sul computer, cellulare, tablet, etc.)www.zanzamapp.it/download/

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI