XXII Coppa degli Etruschi: vince l’equipaggio Di Pietra Francesco/Di Pietra Giuseppe

Fantastiche autovetture come Porsche, MG, Alfa Romeo, Mini Cooper, Triumph, Fiat Balilla del 1934, Lancia Aprilia del 1937 e Lancia Aurelia B20 hanno percorso sabato 8 aprile l’entroterra della Tuscia Viterbese attraversando Sipicciano, Vitorchiano, Bagnaia e Graffignano con una sosta nella piazza principale dove i cittadini e molti curiosi hanno potuto ammirare questi bolidi di altri tempi.

La gara è durata circa 8 ore ed è stata caratterizzata da 71 prove speciali, molto tecniche e insidiose che non hanno dato respiro ai partecipanti. Il verdetto finale ha visto trionfare l’equipaggio Di Pietra Francesco/Di Pietra Giuseppe della Scuderia C.A.R.S su Autobianchi A112 con un totale di 187 penalità.
Secondo posto per l’equipaggio della Classic Team Eberhard di Mantova Massimo Zanassi, al volante di una stupenda Fiat 1100, navigato da Bertini Barbara mentre Mario Passanante, Campione nazionale in carica e Magda Oneto, portabandiera della Franciacorta Motori, hanno conquistato il terzo posto.

Per quanto riguarda la classifica Top Car il gradino più alto del podio è stato conquistato da Fabio Loperfido e Alessandro Moretti, anche loro della Classic Team Eberhard trionfatrice nella classifica riservata alle scuderie, che hanno affrontato salite e tornanti a bordo di una coloratissima e sgargiante Fiat Balilla.

“Siamo soddisfatti di come sia andata la gara e soprattutto dei complimenti ricevuti al termine delle premiazioni che ci hanno ripagato degli sforzi intrapresi nei mesi passati per organizzare questa 22esima edizione. Anche il tempo è stato dalla nostra parte e gli equipaggi hanno potuto così godere delle bellezze del nostro territorio incontrate durante il percorso – dichiara Mimmo Patara, Presidente dell’Etruria Historic Racing Club di Viterbo– A malincuore anche quest’anno non abbiamo ritenuto opportuno passare attraverso il centro storico di Viterbo per evitare di richiedere permessi al Comune che in passato, invece di supportarci, ha pensato di snobbare la manifestazione e ci ha negato qualsiasi agevolazione, anche la più piccola. Ci auguriamo che in futuro le cose possano cambiare e che la Coppa degli Etruschi torni a percorrere nuovamente le vie della nostra città”.

Per quanto riguarda il “Trofeo Officina Bontà”, gara turistica che si è svolta in contemporanea con la Coppa degli Etruschi, ha trionfato il duo tarquiniese Alessio Natali – Ezio Alessi, che hanno affrontato le 41 prove riservate a questa competizione, su un Maggiolino Volkswagen del 1976. Grande prestazione anche per i giovani equipaggi viterbesi Bevilacqua-Montalboldi e Patara-Gregori che al loro debutto hanno ottenuto un ottimo risultato.

Domenica 9 si sono svolte le premiazioni di rito nella splendida cornice dell’Hotel Villa Sofia alle quali hanno partecipato la Consigliera Comunale Antonella Sberna, il Consigliere Regionale Daniele Sabatini e ovviamente tutti gli sponsor che hanno contribuito a rendere questa XXII Coppa degli Etruschi un grande successo.
Foto di Tommaso Ferrari

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI