Weekend, nella Tuscia si festeggia la Befana con tanti eventi per i bambini

Monica Arigoni

Prima dell’arrivo di Babbo Natale, la Befana era il vero e indiscusso personaggio principale del Natale dei bambini in Italia. È ancora oggi protagonista e nella maggior parte delle piazze della Tuscia porterà doni, dolci e giocattoli che trasporta nella classica calza. Tanti gli eventi in programma per trascorrere l’Epifania nella Tuscia, con un ricco palinsesto, dedicato in particolare ai più piccoli. Scoprite il programma di sabato 6 e domenica 7 gennaio.

 

SABATO 6 GENNAIO

EPIFANIA – A Viterbo presso il Santuario di Santa Maria della Quercia è in programma dalle 18.00 la  tombola della Befana per i bambini.

A Viterbo “L’arrivo in piazza delle Erbe della Befana Tricolore alle ore 15.00 un appuntamento con la solidarietà organizzato da Fratelli d’Italia Viterbo,

A Vallerano nel centro storico alle 15.30 è in programma l’arrivo della Befana che consegnerà una calza a tutti i bambini.

A Canepina alle 10 arriva la Befana nel centro storico e in Piazza Garibaldi, con giochi, gonfiabili, calze e tante sorprese e alle 15.30 distribuzione dei doni ai bambini della scuola dell’infanzia presso le sale della ludoteca biblioteca comunale.

A Vitorchiano alle 11.00 per le vie del centro storico ci sono le Befane festarole, dalle 15.00 in piazza Roma sono in programma i giochi di una volta e l’arrivo dei Magi nella chiesa della SS. Trinità.

A Montalto di Castro dalle 15.00 è in programma la Festa della Befana in piazza Carlo Alberto Dalla Chiesa.

A Nepi alle 10.30 in piazza del Comune arrivano le Befane Acrobatiche, si caleranno dal palazzo comunale fino in piazza per distribuire dolcetti e caramelle ai piccini.

A Civita Castellana in piazza Giacomo Matteotti dalle 16 arriva la Befana che scenderà a cavallo della sua scopa dal palazzo comunale per distribuire le calze ai bambini.

A Viterbo Coco, l’ultimo cartone animato della Disney, in visione gratuita al CineTuscia Village per festeggiare insieme l’Epifania. L’iniziativa, promossa dall’associazione giovanile Giovane Tuscia, si svolgerà alle 10.30.

 

VILLAGGI DI NATALE – A Viterbo fino a domenica 7 gennaio è possibile visitare Caffeina Christmas Village, con tante attrazioni per grandi e bambini, dalla Casa di Babbo Natale al Villaggio degli Elfi, dalla Fabbrica di Cioccolato al Teatro Incantato e molto altro ancora.

A Vallerano fino a domenica 7 gennaio è in programma Vallerano Incantata, il borgo cimino è avvolto da un’atmosfera magica con illuminazione da fiaba, presepi statici nel centro storico, trenino di Babbo Natale, mercatini, musica e tante altre iniziative.

A Bassano Romano fino a domenica 7 gennaio è possibile visitare il Winter Park, il parco divertimenti invernale con gonfiabili, area gioco per bambini fino a 3 anni, laboratorio di creatività natalizio, letture per bambini, spettacoli, musica, tornei di giochi natalizi, sport e tanto altro.

Al parco naturalistico di Vulci è possibile visitare il più grande villaggio di Natale in miniatura, una collezione da record con oltre duecento casette di ogni tipo, provenienti da ogni parte del mondo e centinaia di personaggi legati al Natale.

 

PRESEPI- Il centro storico di Caprarola dalle 16.00 alle 19.00 ospita il presepe vivente, in un suggestivo percorso nel borgo medioevale e rinascimentale.

Presso la Riserva di Canale Monterano dalle 15.00 alle 19.00 è in programma il presepe vivente in una cornice da fiaba, per riportare in vita l’antica Monterano, trasformandola in uno dei luoghi più magici d’Italia.

A Bolsena dalle 17.30 tra il Castello Monaldeschi, i vicoli e le piazzette del centro si ripete la magia del presepe vivente, più di settecento metri di percorso per circa quindici scene di rappresentazione di vita popolare al tempo della nascita di Gesù.

A Vetralla in scena il presepe vivente, rievocazione di un quadro storico della vita e delle tradizioni dell’epoca ottocentesca, in cui rivivranno mestieri, sapori e colori nello scenario dei vicoli e delle piazzette del centro storico, con ingresso da piazza Umberto I e inizio a partire dalle 17.30.

A Viterbo presso il Santuario di Santa Maria della Quercia è in programma dalle 16.00 alle 18.00 il presepe vivente nel Chiostro Grande.

A Vejano va in scena il presepe vivente con apertura all’imbrunire, con ricostruzione di antichi mestieri e situazioni dell’epoca della nascita di Gesù.

Nel borgo di Trevinano, frazione di Acquapendente, è allestito il Presepe in Piazza realizzato con sagome in legno ad altezza naturale e dipinte a mano create da un artigiano locale.

Nel centro storico di Montefiascone in scena il Mistero della Natività, con oltre duecento figuranti, due compagnie teatrali, artisti di strada, zampognari, degustazione di prodotti tipici locali, dalle 17.00 in piazza Vittorio Emanuele.

A Corchiano torna il presepe vivente presso il centro storico con la colonna sonora di Nicola Piovani e la voce narrante di Gigi Proietti.

A Sutri dal tramonto è in programma il Presepe Vivente nella necropoli del Parco Archeologico, insieme ad uno spettacolo con gli artisti di strada Lestofunky e CircOtello.

A Capodimonte è possibile osservare il Presepe Subacqueo caratterizzato dalla stella cometa subacquea più grande del mondo.

A Civita di Bagnoregio va in scena uno dei presepi viventi più belli d’Italia, l’affascinante borgo medievale, raggiungibile solo a piedi tramite un ponte di trecento metri, si trasforma nella Betlemme di 2000 anni fa, con greggi di pecore, falegnami, funari, fabbri, fornai, tessitrici e scalpellini.

A Viterbo il Museo Colle del Duomo di Viterbo ospita il Museo dei Presepi Nazionali, una mostra con figure da presepio provenienti dalle diverse regioni d’Italia che vantano la maggior tradizione nell’arte presepiale.

A Grotte di Castro fino al 7 gennaio è possibile visitare Grotte dei Presepi, esposizione di presepi artistici realizzati dall’omonimo gruppo, presso i locali dell’ex Museo in Vicolo del Fede.

A Celleno Vecchio dalle 17.00 alle 19.30 oltre mille fiaccole accenderanno le piccole piazze e le viuzze che si addossano al castello Orsini, riportando in vita il cosiddetto Borgo Fantasma, gioiello di architettura medievale da tempo abbandonato.

A Onano IV edizione del presepe vivente ambientato nel rione Monte del Gallo, ripropone scene di vecchi mestieri, con il Palazzo Monaldeschi trasformato in dimora di Erode il Grande.

A Ronciglione è in programma la III edizione del Presepe vivente della cittadina dei Cimini, il percorso si snoda lungo il suggestivo Borgo medievale per far rivivere la magia della Natività in una Ronciglione che si è persa nei secoli.

A San Lorenzo Nuovo dalle 18.00 la Natività è ambientata presso Il Bucone, vie all’interno del centro storico caratterizzate dalla presenza di diverse cantine dall’alto valore storico e architettonico che ricreando idealmente la Palestina di duemila anni fa.

A Tarquinia alle 17.00 l’ingresso alla rappresentazione sarà nella chiesa della Santissima Trinità, su via Alberata Dante Alighieri. Da qui, uscendo da una porta laterale, si proseguirà per alcuni metri su via Padre Gabriele Ronca.

A Viterbo presso il Santuario Madonna della Quercia, è in programma fino a domenica 7 gennaio la mostra dei cento presepi artigianali nel Chiostro della Cisterna.

A Viterbo fino a domenica 7 gennaio nell’ambito di Caffeina Christmas Village presso i sotterranei del Palazzo dei Papi è possibile visitare il presepe al coperto più grande del mondo.

TEATRO – A Sipicciano presso il Palazzo Baronale alle 18.00 in scena Natale con i fantasmi di Gianni Abbate, libero adattamento da A Christmas Carol di C. Dickens, con l’accompagnamento della musica dal vivo dei ragazzi della banda A.Ponchielli diretti dal maestro Luca Seccafieno.

 

VISITE GUIDATE – A Tuscania alle 11.00 è in programma la visita guidata Quando la befana era una dea bellissima, alla scoperta della necropoli della Madonna dell’Ulivo, con rievocazione partecipata e bevanda calda.

A Vitorchiano alle 10.30 è in programma Viaggio magico nel borgo, visita guidata gratuita alla scoperta del paese.

Fino a domenica 7 gennaio a San Martino al Cimino è in programma una visita speciale al palazzo Doria Pamphilj alle 15-00 e alle 16.30, con performance teatrale in costumi d’epoca, ispirata all’Ottobrata Sammartinese (ottobre 1653) a cura di Colombo Bastianelli e della Compagnia Teatrale Sammartinese Danilo Morucci.

Percorsi Etruschi promuove Il bosco delle fate nel cuore dell’inverno, sui sentieri fatati del Bosco del Sasseto. Appuntamento alle 10.00 a Torre Alfina di Acquapendente.

Prospettiva 8 promuove una visita guidata alla scoperta delle fontane di Viterbo. Prenotazione tramite e-mail a info@prospettivaotto.it con oggetto Fuori porta 6 gennaio 2018.

 

MOSTRE – A Viterbo in piazza Giuseppe Verdi è possibile ammirare la Macchina di Santa Rosa Fiore del Cielo, progettata da Arturo Vittori, affiancata da un maxi schermo che illustra e racconta ai turisti il trasporto.

A Viterbo presso il Monastero di Santa Rosa fino al 6 gennaio è possibile visitare la mostra Il tesoro di Santa Rosa. Un monastero di arte, fede e luce.

A Civita Castellana presso il Museo della Ceramica Casimiro Marcantoni fino a domenica 7 gennaio è possibile visitare Addendi – Sculture di Riccardo Monachesi.

A Viterbo la Sala della Madonna a Palazzo dei Priori ospita fino al 7 gennaio la mostra Viterbo e la sua custode. Capolavori ritrovati del ’600 del Museo Civico di Viterbo.

A Viterbo con una mostra antologica allestita nella Sala Regia di Palazzo dei Priori, l’amministrazione comunale di Viterbo rende omaggio ad Alessio Paternesi in occasione del suo ottantesimo compleanno.

A Fabrica di Roma presso la biblioteca comunale fino al 7 gennaio è possibile visitare la mostra fotografica Fabrica dal 1900. Un viaggio tra le immagini di un secolo.

A Montalto di Castro presso la galleria comunale M’Arte nel Teatro Lea Padovani è esposta L’Opera al Rosso, la forza poetica e generatrice del Rubedo delle artiste Eliana Prosperi e Maria Grazia Tata.

A Piansano presso il palazzo comunale è possibile ammirare lo specchio etrusco con i Dioscuri, ritrovato e sequestrato negli anni ’70.

Il Castello Baglioni di Graffignano ospita la mostra archeologica Identità mediterranee. Poggio La Guardia: contesti e materiali da una villa della media valle del Tevere.

Elementi Cartacei – Tridente 2.0 Exhibition è la mostra collettiva d’arte contemporanea, con la partecipazione di trentaquattro artisti, allestita a Viterbo presso il Polo Culturale Valle Faul.

La Chiesa Collegiata dei SS. Giovanni e Andrea Apostoli di Canino ospita la mostra Visti da vicino.  

Sutri, Vulci e i misteri di Mitra. Culti orientali in Etruria è la mostra esposta nel Parco Regionale dell’Antichissima Città di Sutri, all’interno di Villa Savorelli.

A Viterbo la biblioteca consorziale ospita la mostra Semplicemente Totò, per ripercorrere le tappe del principe della risata a 50 anni dalla morte.

La bellezza svelata dai laboratori di restauro di Acquapendente e Viterbo è la mostra allestita al Museo della Città – Civico e Diocesano di Acquapendente a cura di Andrea Alessi e Claudio Strinati.

A Viterbo a Palazzo dei Priori è possibile visitare tre opere di fondamentale importanza per la pittura del Seicento a livello nazionale, già proprietà del Comune di Viterbo: L’Assunzione di Maria di Giovan Francesco Romanelli, l’Adorazione dei Magi di Cesare Nebbia, la Morte di Maria di Aurelio Lomi.

A Blera il Museo del Cavallo ospita l’Arte, diciotto artisti espongono in una collettiva fino a domenica 7 gennaio.

MERCATINI – A Viterbo in piazza dei Caduti fino al 7 gennaio è in programma il Mercatino di Natale con un vasto assortimento di idee regalo, oggettistica, giocattoli, prodotti artigianali, libri, accessori di abbigliamento.

 

 

DOMENICA 7 GENNAIO

TEATRO – A Viterbo al Teatro dell’Unione alle 18.00 in scena lo spettacolo L’operazione, scritto e diretto da Stefano Reali, con Antonio Catania, Nicolas Vaporidis, Gabriella Silvestri, Marco Giustini e con la partecipazione straordinaria di Maurizio Mattioli.

Al Teatro Boni di Acquapendente alle 17.30 è in programma uno spettacolo comico con la Compagnia Donati-Olesen, Buonanotte Brivido, saranno sul palco Giorgio Donati, Jacob Olesen, Ted Kejiser, per la regia di Giovanni Calò.

Al Teatro Lea Padovani di Montalto di Castro alle 17.30 è in programma lo spettacolo di magia Gang of Magic.

 

BENEFICENZA – A Viterbo in Viale Armando Diaz 25 dalle 10.00 alle 13.00 per un Natale Spreco Zero è possibile regalare alimenti alla Casa Famiglia dell’Associazione Murialdo, partecipando all’iniziativa de L’orto delle idee.

 

EVENTI – A Viterbo alle 17.00 presso la sala teatro della Parrocchia di San Leonardo Murialdo si terrà il Premio Maestro Fardo, riconoscimento alla virtù civica e alla solidarietà.

 

MUSEI – Torna l’iniziativa DomenicalMuseo promossa dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, sono quindici i beni statali aperti nella provincia di Viterbo: Villa Lante di Bagnaia, il Santuario della Madonna della Quercia, la Basilica di San Francesco alla Rocca, il Museo Nazionale Etrusco Rocca Albornoz, l’area archeologica di Ferento, il Museo Archeologico Nazionale di Vulci (Montalto di Castro), l’area archeologica di Volsinii a Bolsena, Palazzo Farnese di Caprarola, Palazzo Altieri di Oriolo Romano, il Parco Archeologico Antichissima Città di Sutri, il Museo Nazionale Tarquiniense e la necropoli etrusca di Monterozzi a Tarquinia, il Museo Archeologico Nazionale e la necropoli della Madonna dell’Olivo di Tuscania e Il Museo Archeologico dell’Agro Falisco di Civita Castellana. 

 

VISITE GUIDATEL’Ufficio Turistico di Viterbo alle 11.00 promuove Domenica alla Rocca, visita guidata al Museo Nazionale Etrusco Rocca Albornoz a cura di Valeria Fiorini.

L’Ufficio Turistico di Viterbo promuove alle 15.30 Storia di ordinaria bellezza, dalle sale storiche di Palazzo dei Priori al fascino del Teatro dell’Unione, a cura di Valeria Fiorini.

Ad Acquapendente è in programma l’apertura straordinaria delle carceri del Palazzo Vescovile, dalle 10.30 fino alle 12.00 e dalle 15.30 fino alle 17.00.

 

ESCURSIONIL’Associazione Thesan promuove l’escursione da Marta a Tuscania con partenza alle 10.00, un cammino di 17 chilometri, percorribili in circa 5 ore, dalle sponde del Lago di Bolsena fino alla Maremma.

Percorsi Etruschi promuove Da Pitigliano a Sovana sulle tracce degli etruschi, escursione da Pitigliano a Sovana lungo un tracciato vecchio di millenni. Appuntamento alle 9.30 a Pitigliano.

 

FESTIVALA Capranica per il Francigena live Festival alle 21.00 presso il Tempio romanico di San Francesco è in programma Swing Fat Machine: Massimo Pirone trombone e leader; Massimo Patella trumpet; Gabriele Colarossi alto sax; Adriano Piva ten sax; Gino Cardamone guitar; Flavia Ostini Contrabasso; Antonio Donatone drums; Loredana Marcone vocal.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI