Volley: la Ceramica Scarabeo Gcf Roma si aggiudica il derby della Tuscia

Va in scena la prima giornata di Pool A al PalaMalè di Viterbo tra Maury’s Italiana Asscurazioni Tuscania e Ceramica Scarabeo Gcf Roma. Partita molto sentita da entrambe le tifoserie poiché derby tra due squadre della Tuscia. Sono accorsi molti spettatori per l’evento che vede la prima in classifica e neopromossa campione d’Italia sfidare Cernic e compagni.
Coach Montagnani schiera la diagonale palleggiatore-opposto composta da Pedron-Mokalski, schiacciatori Cernic-Shavrak, il centro Piscopo-Festi e libero Bonami. Il coach romano Spanakis risponde con Pollock, Tiozzo, Zoppellari, Padura Diaz e Snippe, nel ruolo di libero Romiti.
CRONACA
Primo set
Si inizia punto a punto. Padura Diaz spara fuori e mister Spanakis ricorre al primo video-check che gli dà ragione 6-6. Muro di Piscopo su Padura Diaz e Tuscania prova l’allungo 10/8. Lo stesso cubano mette a terra dopo un lungo scambio e pareggia i conti 10-10. Muro su Shavrak e Civita prova a scappare 11-13. Mochalski spara abbondantemente fuori, coach Montagnani ferma il tempo e richiama i suoi in panchina 12-15. Al rientro in campo è Snippe che mette a terra 12-16. Muro di Tiozzo su Mochalski, massimo vantaggio Civita 14/18. Su un quarto tocco fischiato a Cernic e Montagnani ricorre al video-check. Le immagini non son chiare, si ripete. Al rientro in campo è Shavrak che mette a terra il punto 16/19. Ancora Tuscania con Mochalski e Spanakis chiama il time-out 17-19. Al rientro in campo primo tempo di Tiozzo e attacco vincente di Padura Diaz. Montagnani richiama i suoi in panchina 17-21 e ancora massimo vantaggio ospiti. A rientro in campo attacco vincente di Mochalski e successivo fallo a rete degli ospiti: Civita ricorre al video-check che dà ragione all’arbitro 19-21. Al rientro grande muro di Piscopo su Padura Diaz 20-21. Pollock spara fuori e la panchina ospite ferma il tempo 21-21. Al ritorno in campo attacco vincente di Padura Diaz e due muri consecutivi su Mochalski 21-24 danno agli ospiti il primo set point. Tiozzo sbaglia dai nove metri e fallisce 22-24. Ci pensa Pollock con un primo tempo a chiudere il parziale 22-25.
Secondo set
Partono in avanti gli ospiti: pipe di Snippe e mani fuori di Padura Diaz 0-2. Su un primo tempo vincente di Franceschini Montagnani chiama il time-out 3-6. Pedron sbaglia dai nove metri e Civita va a +3 (7-10). Mochalski trova un mani fuori, Tuscania riduce lo svantaggio 10-11. Cernic fora il muro avversario 12-13. Snippe spara fuori dai nove metri e va in panchina al suo posto Saturnino 13-14. Shavrak risolve a modo suo uno scambio prolungato 14-15. Tiozzo spara fuori e Tuscania pareggia 15-15: Spanakis ferma il tempo. Al rientro è ancora Tiozzo che mette a terra il 15-16. Pareggio di Piscopo 16-16. Torna in campo Snippe. Tiozzo mette in difficoltà la ricezione avversaria e Padura Diaz ne approfitta 16-18. Montagnani fa uscire Shavrak per Sorgente. Cernic accorcia 17-18. Attacco vincente di Mochalski e Tuscania si porta in parità 19-19. Pedron e compagni troppo sciuponi, Snippe mette a terra, Montagnani ricorre al video-check. Le riprese danno ragione agli arbitri 19-21. Al rientro in campo Padura Diaz spara sulla rete dai nove metri e Spanakis chiama il time-out 20-21. Al rientro in campo Cernic sbaglia dai nove metri imitato poi da Snippe 21-22. Civita ricorre alla panchina dentro Sacripanti e e Rau per Zoppellari e Franceschini, Montagnani ne approfitta e ferma il tempo. Al rientro Shavrak mette a terra il 22-23. Padura Diaz si procura il primo set point 22-24. Un fallo a muro dà a Tuscania il 23-24, Spanakis ricorre al video-check che dà ragione all’arbitro. Shavrak sbaglia dai nove metri e Civita si aggiudica il secondo parziale 23-25.
Terzo set
Punto a punto. Pollock mette fuori dai nove metri e Spanakis ricorre al video-check che però dà ragione agli arbitri 3-2. Al rientro Mochalski spara fuori 3-3. Snippe sbaglia dai tre metri e Tuscania prova ad allungare 6-3. Muro di Festi su Padura Diaz 7-3, Spanakis ferma il tempo e richiama i suoi in panchina. Al rientro in campo colpo ritardato di Franceschini 7-4. Padura Diaz incontenibile pareggia 8-8, Montagnani chiama il time-out discrezionale. Tuscania accusa il colpo e Montagnani prova a scuotere i suoi, dentro Calonico per Piscopo. Muro di Shavrak su Padura Diaz e ace di Pedron e Tuscania si porta sul 10-9. Mochalski spara fuori 12-14. Grande Festi sotto rete, Civita ricorre al video-check che ribalta la decisione arbitrale 13-15. Cernic mette fuori dai nove metri, Tuscania ricorre al video-check che tuttavia dà ragione all’arbitro 14-17. Al rientro in campo Shavrak fuori misura; Montagnani chiama il time-out 16-18. Il tecnico bianco-azzurro fa respirare Pedron, dentro Cro’ in battuta 16-19. Ancora Padura Diaz a segno 16-20. Dentro Buzzelli per Festi. Doppio tocco di Zoppellari e Spanakis ferma il tempo 18-20. Al rientro Shavrak sbaglia dai nove metri 18-21. Muro di Pollock su Mochalski 18-22. Padura Diaz spara fuori 20-22. Magico Cernic 21-22. Doppio Mochalski e Tuscania si porta in parità 23-23. Padura Diaz mette a terra per il match point 23-24 che poi spreca malamente dai nove metri 24-24. Ancora match point per Civita Roma 24-25. Mochalski annulla 25-25. Dentro Saturnino per Snippe. Festi sbaglia dai nove metri, ancora match point Civita 25-26. Shavrak annulla di nuovo 26-26. Primo tempo di Pollock 26-27. Mani fuori di Shavrak 27-27. Ancora Padura Diaz 27-28. Mochalski annulla 28-28. Muro di Mochalski su Snippe ed è set point Tuscania 29-28. Primo tempo di Pollock 29-29. Pipe di Shavrak ed è ancora set point per i padroni di casa 30-29. Mochalski spara sulla rete dai nove metri 30-30. Cernic 31-30. Padura Diaz spara fuori e Tuscania si aggiudica il set nonostante il video-check chiesto dagli ospiti 32-30.
Quarto set
Il parziale parte equilibrato. Muro di Festi su Padura Diaz 4-4. Tuscania prova l’allungo e Spanakis ferma il tempo 6-4. Al rientro in campo Cernic risolve a modo suo uno scambio prolungato 7-4. Pipe di Shavrak giudicata fuori, Montagnani chiama il video-check. Le riprese danno ragione a Tuscania 8-5. Al rientro, Cernic spara sulla rete 8-6. Fuori Cernic per Sorgente. Shavrak sembra incontenibile 9-7. Primo tempo di Pollock 9-8. Muro di Padura Diaz su Shavrak ed è parità 9-9. Snippe spara fuori e Civita ricorre al video-check che gli dà ragione 10-10. Mochalski a segno, torna capitan Cernic 11-10. Cernic magico, risolve uno scambio prolungato 13-12. Dentro Calonico per Festi. Snippe trova un mani fuori, Civita prova l’allungo 15-17. Muro di Mochalski su Snippe ed è di nuovo parità 18-18. Muro su Cernic e Montagnani ferma il tempo 19-21. Mochalski fuori misura 19-22. Montagnani ricorre al secondo time-out. Padura Diaz mette a terra il 20-23. Seconda palla di Pedron 21-23. Battuta di Cernic giudicata fuori, Tuscania ricorre al video-check che conferma la decisione arbitrale 21-24. Calonico annulla il primo match point per il Civita 22-24. Calonico mette fuori dai nove metri, Montagnani ricorre la video-check che gli dà ragione 23-24. Spanakis chiama il tempo. Padura Diaz trova un mani fuori, Tuscania chiama di nuovo il video-check che dà ragione agli arbitri e consegna il match agli ospiti 23-25.
ARBITRI: Maurizio Merli e Rocco Brancati
MVP: Matteo Pedron
DURATA: 30′, 31′, 39′, 39′.
Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania: Festi 4, Pedron 3, Crò, Shavrak 19, Calonico 2, Mochalski 25, Seveglievich, Libero: Bonami. Buzzelli, Sorgente, Della Rosa, Cernic11. All. Montagnani. Ass. Martilotti
Ceramica Scarabeo GCF Roma: Zoppellari 1, Tiozzo 11, Pollock 10, Padura Diaz 31, Snippe 17, Franceschini 6, Saturnino (L), Sacripanti, Romiti (L), Rau. Valenti, Fantini, Mancini, Losco. All. Spanakis. Ass. Pastore
Ufficio Stampa Tuscania Volley
Foto di Luca Laici

 

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI