Volley, derby laziale: Tuscania parte bene ma non ce la fa

Volley Tuscania

Un derby regionale  intenso ed entusiasmante quello che ha visto lo scontro tra le due big del Lazio: la Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania, in trasferta, tiene testa ma non basta e cede sotto gli attacchi della favorita Globo Banca Popolare del Frusinate Sora. Il primo set parte alla grande per gli ospiti, che non sbagliano un colpo e sorprendono gli avversari con un gioco meticoloso e preciso, nel corso della partita però, emerge l’inesperienza dei ragazzi di Paolo Tofoli ed è questo l’elemento chiave che porta alla sconfitta in quattro set. Encomiabili le due tifoserie : un pubblico copioso quello di Sora ed altrettanto calorosi i circa 50 tifosi del Tuscania accorsi al Pala Globo. In fase di presentazione le due squadre esibiscono due striscioni inneggianti alla libertà per l’avvocatessa anglo iraniana: Ghoncheh Ghavami, detenuta in carcere a Teheran per il solo fatto di voler assistere al match di World League IRAN-ITALIA lo scorso 20 giugno. A fine partita il coach afferma che c’è un pizzico di delusione per il risultato, ma che bisogna migliorare per evitare di commettere troppi errori con  squadre del calibro di Sora.

LA PARTITA.

1°Set: Pronti via e Tuscania con la sua vivacità sorprende la Globo e Alborghetti mette a terra la palla del 3-5. Questa fase ci mostra capitan Ottaviani scatenato creando lo strappo 6-10 che costringe Soli a fermare il gioco e successivamente con altri due colpi magistrali manda i bianco blu, oggi in completa tenuta blu, in vantaggio 8-12 al time out tecnico. Hirsch e Paris accorciano 14-16 e Tofoli chiede lo stop; ancora Shavrak e Ottaviani per il 15-18, mentre il tedesco Hirsch cerca di tenere in partita i suoi è Buzzelli a mantenere il +3, 19-22. Fiore va out con un lungo linea e Ottaviani prima e Alborghetti poi chiudono il set 22-25. E’1-0 per Tuscania.

2°Set: Ancora i ragazzi di Tofoli a dettare i tempi del match ed imporre il gioco, sul 6-11 una invasione fischiata ai sorani costringe Soli a chiedere time out; si riprende con Paris per due volte in evidenza e Ottaviani a siglare 8-12 per lo stop tecnico. Adesso è Buzzelli a mantenere il+4 sul 12-16 poi Paris ottiene il 16-18 con un mani fuori e da la scossa ai suoi che prima con l’imprendibile Hirsch e successivamente con Fiore a muro stabiliscono la parità 19-19. Marzola&C si esaltano mentre Tuscania va in confusione e cede il set ad un ace di Bacca sul 25-21. Siamo 1-1.

3°Set: Si inizia con un grande equilibrio, poi Alborghetti con un ottimo muro crea il 3-5 ma il martello teutonico Hirsch in questa fase tiene agganciati i suoi e complice un Buzzelli che spara out il punteggio è in assoluta parità 8-8. Nelle file di Sora Cittadino rileva Sperandio che a muro unitamente a Fiore prosegue il buon lavoro intrapreso dal centrale trevigiano. Tuscania prova ancora a sganciarsi sul 8-10 con Ottaviani a firmare un ace, ma Cittadino e Paris, in questo momento incontenibile creano lo strappo 16-13 e costringono Tofoli a fermare il gioco. Le parole del coach bianco blu fanno reagire Tuscania che recupera e con l’ucraino Shavrak si portano a condurre 18-19. Ora è Soli a chiedere lo stop. Si riprende con la Maury’s Italiana Assicurazioni sempre avanti sino al 23-24 siglato da Ottaviani e ad innescare una sottile lotta di nervi che dopo aver coinvolto anche le rispettive panchine con richiesta di fermare il gioco prosegue con Salgado a muro che crea il sorpasso 25-24. Tuscania non vuol mollare e con il suo capitano sigla l’ennesima parità di questo set 26-26. Sora si procura il +1 e chiude il set con Cittadino che va a stoppare una bordata di Buzzelli 28-26. I frusinati sono avanti 2-1.

4°Set: Tuscania accusa il colpo causato ancora una volta dal non riuscire ad essere cinici nei momenti decisivi, era già successo con Matera all’esordio, si deve crescere.

Sora di contro è euforica per il vantaggio ed il pericolo scampato e sullo slancio va 4-1; i ragazzi di Tofoli non ci stanno ed aiutati da un errore di Hirsch tornano in parità 6-6. Ora il Pala Globo è un continuo ed incessante incitamento per i propri colori e la Globo prende il largo ancora con il tedesco a siglare il 12-8 dello stop tecnico. Si riprende e Marzola dai nove metri crea il 15-9, Tuscania prova a restare in partita ed accorcia 18-17 ma Fiore 20-18 e compagni, forti dell’incitamento dei supporters bianco neri e di una maggior esperienza, sul 24-23 chiudono il set 25-23 con l’ennesimo punto del tedesco Hirsch. Il derby è di Sora per 3-1, ma che fatica! Il tifo sulle gradinate è incontenibile.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI