Vitorchiano: confermate le aliquote Tasi, Imu e Irpef, sostanzialmente invariata la Tari

Bilancio, tributi e urbanistica al centro della seduta del 30 marzo 2018 del consiglio comunale di Vitorchiano. Oltre alla conferma delle aliquote Tasi, Imu e Irpef per il 2018, che rimangono invariate rispetto a quelle del 2017, è stato approvato il piano finanziario Tari, con le relative tariffe per quest’anno.

Con tale piano, l’amministrazione comunale rispetta l’obbligo di legge di coprire interamente tutti i costi sostenuti per l’erogazione dei servizi. Per il 2018 il piano resta sostanzialmente stabile, con un aumento complessivo del 2% a fronte di un forte aumento dei costi di trattamento dei rifiuti nel loro ciclo di smaltimento. “Ad esempio, i costi di conferimento negli impianti di trattamento della frazione umido – spiega l’assessore al bilancio Annalisa Creta – hanno subito un aumento del 10%. Un aumento minimale se si considerano gli investimenti previsti per l’avvio della fase di sperimentazione della tariffa puntuale, la partecipazione ai costi relativi alla realizzazione dell’isola ecologica comunale finanziata per larga parte attraverso un contributo regionale e i numerosi servizi correlati e attivi sul territorio”.

Approvate quindi le modifiche al regolamento dell’Imposta Unica Comunale (Iuc), con l’introduzione di ulteriori agevolazioni per la tassa sui rifiuti per alcune tipologie di utenze non domestiche, finalizzate a incentivare l’insediamento di attività commerciali nel centro storico del paese, tra cui l’abbattimento del tributo del 50% per il primo anno di iscrizione al ruolo e l’introduzione della possibilità di modificare il numero dei componenti del nucleo familiare nel caso di figli studenti universitari fuori sede. Infine, si è proceduto ad approvare la delega delle funzioni e delle attività relative alla riscossione all’Agenzia delle Entrate-Riscossione nonché a Equitalia Sicilia S.p.A. con l’affidamento della gestione della riscossione coattiva di tutte le entrate comunali sia tributarie sia patrimoniali. Ciò a seguito dello scioglimento dal 1° luglio 2017 delle società del gruppo Equitalia.

Per quanto riguarda l’urbanistica, il consiglio comunale ha preso atto dell’assenza di osservazioni al piano integrato di intervento a Paparano, già discusso e approvato nella seduta del 28 ottobre 2017 e pubblicato sull’albo pretorio dall’11 gennaio 2018. Il programma è finalizzato alla realizzazione nella frazione di un centro aggregativo, commerciale e a servizi, di un locale comunale polifunzionale e di una nuova area verde attrezzata. Ora la parola passa alla Regione Lazio, per i successivi pareri e il necessario benestare, nel tentativo di poter presto rendere reali a Paparano quei servizi che, negli anni passati, erano stati solo promessi.

Nessuna osservazione anche sul piano particolarizzato esecutivo in località Pietricce, discusso e approvato nel consiglio comunale del 20 aprile 2016 e pubblicato sull’albo pretorio a partire dal 28 maggio 2016: il piano è finalizzato a rendere compiuta la realizzazione del comprensorio limitrofo alla zona commerciale Superconti; anche per questo piano si attende il via libera definitivo della Regione Lazio.

Il sindaco Ruggero Grassotti, in apertura del consiglio, ha dato comunicazione del #VitorchianoPhotowalk del 22 aprile, la passeggiata fotografica organizzata insieme all’associazione Yallers e a numerose realtà locali con l’obiettivo di incrementare la promozione turistica del paese e del suo territorio.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI