Vitersport Libertas con la coppia Montori e Izzo alla Coppa Calcio Balilla

Si è svolta a Salerno, nella bella cornice del Grand Hotel,  la Sesta Coppa Italia di Calcio Balilla in Carrozzina, organizzata dalla FPICB (Federazione Paralimpica Italiana Calcio Balilla), in collaborazione con il CIP Campania.

Il fischio di inizio della competizione sportiva è stato alle ore 14.00 di sabato 8 luglio, ma già a partire dalla sera di venerdì si è svolto un torneo integrato promozionale tra disabili e normodotati, molto partecipato,  il cui obiettivo è stato quello di valorizzare, attraverso il calcio balilla, la potenzialità aggregativa e sociale dello sport di inclusione.
La Coppa Italia è aperta a tutti i tesserati della FPICB, si gioca a coppie sia per il settore Maschile sia per quello Femminile ed è un evento valido per la Classifica CHALLENGE 2017 .  Venti le squadre partecipanti a questa edizione, con oltre 50 atleti.

La Vitersport Libertas era presente con la coppia Renzo Montori e Marcello Izzo.  Renzo Montori  è atleta della formazione nazionale  terza classificata  ai Mondiali di Amburgo dell’aprile scorso e vincitore della Coppa Italia 2015, nonché Campione Regionale in carica insieme a Marcello Izzo, anch’egli sempre sul podio nelle precedenti edizioni della Coppa Italia.

Nell’esordio gli atleti viterbesi perdono di misura con la squadra di Battipaglia (Sa), poi mettono a segno una serie di risultati positivi concludendo al primo posto del girone.

Nelle fasi finali partono molto bene, assicurandosi con meritato anticipo il podio, con la  possibilità di disputare la gara finale che purtroppo non è arrivata essendo stati sconfitti prima  dalla coppia veneziana Bonaldo-Perin poi dalla coppia (già Campione d’Italia) Capone-De Luca entrambi protagoniste della finale,  in cui i Veneziani si sono aggiudicati la Coppa Italia con il punteggio 8-6.

Buona, comunque la prestazione dei Viterbesi, frutto di una stagione intensa, in cui questa disciplina ha avuto un’attenzione particolare nell’ambito della Vitersport, sia nel settore agonistico che in quello promozionale.

 

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI