Viterbo: arrivano le telecamere contro l’abbandono selvaggio dei rifiuti

Lotta agli incivili: a Viterbo arrivano le telecamere mobili per riprendere chi getta rifiuti.
Saranno 7 i dispositivi di video sorveglianza installati nelle aree ecologiche più frequentate di Viterbo dagli “abbandonatori seriali di immondizia”. “I lavori – come afferma l’amministrazione comunale – debbono essere immediatamente avviati”, data l’urgenza di una situazione, da troppo tempo indecorosa per la visione della città. Avranno un costo di 12.705 euro e sono stati affidati all’impresa Simonlux – Impianti elettrici, fotovoltaici e di sicurezza. Il coordinamento e la direzione di tutti lavori sono invece dell’architetto Sergio Proietti e del geometra Sergio Giacomelli.
Oltre alle telecamere di sicurezza e alle recinzioni, che dovrebbero scoraggiare e aiutare il Comune a punire i cittadini dediti all’abbandono dei rifiuti, le 7 isole di prossimità viterbesi saranno dotate anche di siepi. Piante utili a contenere lo spazio e ad abbellire i siti ecologici. I lavori, anche questi da avviarsi immediatamente, molto probabilmente verranno effettuati in concomitanza con l’istallazione di telecamere e di reti protettive e avranno un costo di 2.650 euro. La ditta scelta per porre in sede le siepi è l’Almazeta Verde società agricola Srl di Alessandro Zannoni.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI