Viterbo: 300mila euro per rifare le facciate

Centro storico Viterbo

Trecentomila euro in due anni per il bando comunale con cui accedere ai finanziamenti per rifare le facciate nel centro storico di Viterbo e delle frazioni. Il Comune mette il 20%  in contributo capitale, cui si sommano le detrazioni previste dallo Stato pari al 50 per cento in dieci anni.

“Ritengo che l’occasione sia da non perdere – ha spiegato l’assessore al Centro storico Alvaro Ricci – anche per ridare fiato anche alle imprese. Con procedure velocissime, entro novanta giorni dalla conclusione dei lavori saranno erogati i fondi”. Non sono esclusi interventi diretti da parte dell’amministrazione comunale. “In palazzi importanti – aggiunge Ricci – di particolare interesse non è escluso che possiamo procedere attraverso ordinanze. Certe situazioni non possono essere lasciate nel degrado”. A piazza Castello a Bagnaia e piazza Nazionale a San Martino al Cimino è allo studio un piano del colore che in futuro potrebbe interessare anche alcune parti del centro storico di Viterbo.

Le domande devono essere presentate entro il 17 dicembre allo sportello unico di via Garbini, saranno poi valutate da un’apposita commissione che stilerà una graduatoria basata sugli obiettivi di riqualificazione.

Gli interventi sono portati avanti dall’ufficio speciale per i centri storici, che sta lavorando anche per lo spostamento del mercato del Sacrario, il nuovo regolamento per le ztl e il piano del commercio e il riassetto generale della mobilità. Al lavoro anche per il trasferimento degli attuali uffici dislocati sotto palazzo dei Priori all’ex tribunale di piazza Fontana Grande.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI