Tra Viterbese e Livorno è solo pari

Viterbese (4-3-1-2): Iannarilli, Cruciani, Dierna, Scardala, Cuffa, Belcastro (dal 46° Invernizzi), Diop (dall’86° Marano), Cenciarelli, Neglia, Pandolfi, Varutti. In panchina: Pini, Pacciardi, Invernizzi, Micheli, Paolelli, Fè, Ansini, Cardore, Marano, Mazzolli. Allenatore: Giovanni Cornacchini.
Livorno (4-3-1-2): Mazzoni, Gasbarro, Luci, Cellini, Lambrughi, Marchi, Ferchichi (dal 65° Jelenic), Gonnelli, Giandonato (dall’88° Gemmi), Rossini, Mendes (dal 77 ° Dell’Agnello). In panchina: Falcone, Borghese, Bergvold, Gemmi, Grillo, Morelli, Dell’Agnello, Jelenic. Allenatore: Claudio Foscarini.
Arbitro: Carlo Amoroso di Paola.
Reti: Mendes (23° L), Neglia (50° V).

Match clou questa domenica allo stadio Enrico Rocchi, dove la neopromossa Viterbese ha affrontato il blasonato Livorno per l’11ma giornata di Lega Pro (girone A), ottenendo un discreto pareggio dopo essere andata sotto di un gol e aver mancato il sorpasso dal dischetto.

La partita inizia e le due squadre si assestano in campo con una buona organizzazione, dando vita a un gioco piacevole. Al 2° minuto sono gli ospiti a procurarsi la prima occasione per portarsi in vantaggio con Giandonato, che riceve un traversone al limite dell’area, si fa spazio e tira all’esterno del palo. Replica tempestivamente il team gialloblù con Diop, che all’11° minuto vede libero Neglia a ridosso della porta, il giocatore prende bene la mira, ma trova i riflessi pronti di Mazzoni, che si allunga e devia in calcio d’angolo. Al 23° minuto, gli amaranto puniscono con cinismo e furbizia una papera difensiva di Scardala, che temporeggia nel controllo di una palla apparentemente innocua e viene anticipato alle spalle da Mendes, che di destro appoggia la sfera in rete, siglando il gol dello 0 a 1. Al 34° minuto è ancora il Livorno a rendersi pericoloso con un calcio di punizione battuto da Giandonato, che trova la presa sicura di Iannarilli. La Viterbese non riesce a dare concretezza alla propria manovra offensiva, anche perché la retroguardia toscana controlla bene ogni spazio. L’ultimo tiro degno di nota è di Belcastro, che dalla lunga distanza spara dritto tra le braccia del portiere toscano. Il primo tempo si chiude con gli amaranto in vantaggio, grazie a una clamorosa incomprensione tre difesa e portiere gialloblù. Uno dei pochi errori nell’arco di una gara sostanzialmente equilibrata, che ha visto i padroni di casa molto intraprendenti a centrocampo, ma privi di un attacco davvero efficace e gli ospiti bravi a ottimizzare l’unica occasione in avanti e a chiudersi in difesa per proteggere il risultato.
Alla ripresa, mister Cornacchini cambia modulo, inserendo Invernizzi al posto di Belcastro. La mossa sembra subito azzeccata, perché l’attacco gialloblù appare più fluido e meno prevedibile. E infatti, al 50° minuto Varutti scatta sulla fascia sinistra e crossa verso il secondo palo, ispirando il bel gesto atletico di Neglia, che al volo insacca in rete, fissando il punteggio sull’1 a 1. Al 53° minuto Cruciani batte un lungo calcio di punizione diretto in area, dove Diop colpisce bene, ma trova la miracolosa risposta di Mazzoni, che dirotta in calcio d’angolo, spegnendo l’azione avversaria. Al 70° minuto Invernizzi si ritrova da solo davanti al portiere avversario, prva per due volte a batterlo ma prima Mazzoni e poi un difensore respingono la palla sulla linea. Al 72° minuto Diop viene sdraiato in area di rigore e l’arbitro senza esitazioni assegna un rigore a favore della Viterbese: Invernizzi si avvicina al dischetto, prende una breve rincorsa e fa partire un tiro debole, che trova la facile parata dell’estremo difensore toscano. Al 79° minuto Dell’Agnello prova a sorprendere Iannarilli, ma il portiere gialloblù blocca il tiro in due tempi. Nelle ultime battute di gara non si registrano grosse emozioni. L’incontro si chiude in parità, un risultato che va stretto al team allenato da mister Cornacchini, che nel secondo tempo ha avuto almeno un paio di buone chance per passare in vantaggio. Una vittoria sarebbe stata una bella boccata d’ossigeno per la classifica, dove comunque la Viterbese continua a stazionare nelle zone alte con 20 punti. Un bottino da incrementare assolutamente nella sfida di domenica prossima, in programma sul campo della Lucchese.

(Foto di Antonio Frosolini)

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI