Viterbese: la decide Celiento. Col Pontedera è 1-0

Niccolò Prestininzi

Allo stadio Enrico Rocchi si gioca l’ultima giornata di campionato del girone A di Serie C tra Viterbese e Pontedera. I padroni di casa sono in buon momento di forma: bella prestazione nel ritorno della finale di Coppa Italia ad Alessandria, nonostante la sconfitta, e vittoria a Olbia la scorsa giornata. Anche gli ospiti vengono da una vittoria importante, ottenuta contro il Prato. La sfida è molto delicata, i tre punti in gioco sono decisivi per stabilire le gerarchie nei posti che valgono i play-off. Gli uomini di Sottili devono provare a recuperare posizioni, sperando in un passo falso, mentre i ragazzi di Maraia si giocano l’accesso ai play-off nelle ultime posizioni possibili.

La partita inizia sotto una violenta pioggia con buoni ritmi e gli ospiti che provano le prime sortite offensive, rendendosi pericolosi con il sinistro di Grassi, trovato solo in area, respinto da Iannarilli. Ancora i toscani vicino al vantaggio con il tiro da fuori di Calcagni di poco a lato al 10′. Avvio sottotono dei gialloblù, tanti errori di misura in fase di impostazione e nessuna occasione creata. Più pimpante e reattivo il Pontedera, soprattutto con Grassi.
La pioggia continua a cadere incessantemente, rendendo il terreno sempre più scivoloso e la partita sempre più viva.
La Viterbese trova il lampo al 23′: calcio di punizione respinto dalla difesa toscana, con il pallone che finisce sul destro di Celiento, bravo a calciare potente e preciso dalla distanza e a mettere in rete dopo la deviazione della traversa.
Dopo il gol la partita si accende e il match procede a ritmi elevati: dopo il gol del vantaggio, la Viterbese è più in palla e lotta su tutti i palloni mentre, il Pontedera, ha provato la reazione, soprattutto calciando da fuori area, ma ha trovato di fronte un sempre attento Iannarilli. Inevitabilmente, a causa della pioggia, la partita si è fatta più dura dal punto di vista agonistico e sono aumentati gli errori nel fraseggio.
Ultima fase del primo tempo caratterizzata da tanti duelli fisici e tante scivolate, rese spettacolari dal campo bagnato, con entrambe le squadre combattive e pericolose, a testimonianza di come i tre punti in palio siano veramente importanti. Finisce il primo tempo 1-0 per i gialloblù.

La ripresa inizia sulla falsa riga del primo tempo ma con i ritmi più bassi. La Viterbese cerca di amministrate il vantaggio con il giro palla e va anche vicino al raddoppio con Vandeputte al 57′, il cui tiro ravvicinato viene respinto da Biggeri.
Molto attenta la squadra di casa dal punto di vista difensivo nel secondo tempo, non rischia niente e non rinuncia a giocare quando è in possesso del pallone, cercando anche di far scorrere il tempo con esperienza e abbassare i ritmi, oltre a costruirsi l’episodio che possa portare al gol della sicurezza.
Grande gestione del vantaggio ottenuto nel primo tempo, sotto il diluvio, con la botta di Celiento, da parte degli uomini di Sottili nella seconda frazione. Gli ospiti non si sono mai resi pericolosi, senza tentare l’assalto nel finale vista la matematica qualificazione ai play-off, ma anche grazie ad una attenta Viterbese.
Obiettivo sorpasso raggiunto per i gialloblù ai danni della Carrarese e quinto posto in campionato centrato. Ora una settimana per ricaricare le pile e prepararsi al meglio per affrontare i play-off.

Pontedera ( 3-5-2 ): Biggeri, Frare (dal 75’ Ferrari), Rossini, Risaliti, Corsinelli (dal 68’ Romiti), Calcagni, Caponi, Gargiulo (dal 55’ Raffini), Posocco (dal 68’ Tofanari), Grassi, Pinzauti (dal 68’ Maritano).
A disposizione: Marinca, Tofanari, Romiti, Vettori, Borri, Spinozzi, Maritato, Pandolfi, Raffini, Ferrari, Benassai.
Allenatore: Ivan Maraia

Viterbese (4-3-3): Iannarilli, Celiento, Atanasov, Rinaldi ( dal 63’ Sini), Peverelli, Baldassin, Cenciarelli (dal 78’ Di Paolantonio), Benedetti, Calderini, Jefferson (dal 68’ De Sousa), Vandeputte (dal 68’ Bismark).
A disposizione: Micheli, Bismark, De Sousa, Mendez, Sini, Mbaye, Zenuni, Sanè, Pini, Pandolfi, Di Paolantonio, Mosti.
Allenatore: Stefano Sottili

Arbitro: Marco D’Ascanio da Ancona

Note
Ammoniti: 26’ Grassi (P) 32’ Frare (P) 44’ Benedetti (V)
Angoli: cinque angoli ciascuno
Recupero: 0’ p.t. e 4’ s.t.

Reti: 21’ Celiento (V)

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI