Viterbese ko anche contro il Siena: scricchiola la panchina di Cornacchini

Viterbese (4-3-3): Iannarilli, Mallus (dal 57° Varutti), Pacciardi, Dierna, Cuffa (dal 77° Belcastro), Invernizzi, Diop, Cenciarelli, Neglia, Marano (dal 65° Mununga), Celiento. In panchina: Pini, Mununga, Belcastro, Micheli, Ansini, Corinti, Varutti, Mazzolli. Allenatore: Giovanni Cornacchini.
Siena (3-5-2): Moschin, Guerri, Mendicino (dal 70° Bunino), Marotta, D’Ambrosio, Iapichino, Bordi, Stankevicius, Grillo (dall’80° Rondanini), Saric (dal 70° Doninelli), Firenze. In panchina: Ivanov, Romagnoli, Rondanini, Castiglia, Bunino, Masullo, Lucarini, Doninelli, Filipovic, Secondo. Allenatore: Giovanni Colella.
Arbitro: Giampaolo Montelli di Brescia.
Reti: 3° Marotta (SI).

Nella diciassettesima giornata di Lega Pro (girone A), la Viterbese è tornata fra le mura amiche dello stadio Enrico Rocchi, dove ha incassato un’altra pesante sconfitta per 0 a 1 per mano del Siena, autore di una prestazione solida e convincente, contrariamente al team di mister Cornacchini che ha mostrato la solita evanescenza in attacco e qualche incertezza di troppo nel reparto difensivo.
La partita inizia e subito gli ospiti si lanciano in avanti, trovando un buon passaggio in area per Firenze, che tira potente in porta, ma trova la respinta di Iannarilli. Sulla palla si precipita Marotta, che al 3° minuto sigla la rete dello 0 a 1. Per la Viterbese la strada si fa tutta in salita, anche perché i toscani continuano a rendersi pericolosi e, al 7° minuto, provano a raddoppiare con Iapichino, che dalla fascia sinistra crossa per Mendicino, il quale però spedisce di poco fuori. Al 10° minuto i gialloblù costruiscono una buona occasione per Diop, che viene servito puntualmente in area, ma calcia alto sopra la traversa. Altro guizzo dei padroni di casa al 22° minuto con un bel fraseggio tra Pacciardi e Marano, che però da una discreta distanza manda la palla alle stelle. Immediata la replica degli ospiti, che guadagnano terreno sulla fascia destra e con Saric sferrano un gran tiro sul secondo palo, ma il portiere viterbese si tuffa e para. Nei minuti finali, in campo non si registrano azioni brillanti, con il Siena abile a controllare il vantaggio e la Viterbese incapace di reagire e riacciuffare il pareggio. Anzi, proprio allo scadere i toscani sfiorano lo 0 a 2 con Saric, che recupera palla a metà campo e trova un buon tiro, ma ancora una volta Iannarilli compie il miracolo e devia la palla in calcio d’angolo, ma l’arbitro ferma il gioco e manda le due squadre a riposo negli spogliatoi.
Alla ripresa è sempre la formazione bianconera a rendersi pericolosa con Mendicino, che al 47° minuto, solo davanti al portiere, sbaglia un gol quasi fatto. Al 53° minuto, Neglia batte una punizione dai 25 metri e la palla esce d’un soffio. La Viterbese perde mordente e in pratica non impegna mai Moschin nel corso del secondo tempo, nonostante la difesa toscana sia tutt’altro che irresistibile. Al 77° minuto i padroni di casa guadagnano il primo calcio d’angolo del match, grazie a un siluro di Pacciardi, che poi però centra il palo. Il Siena si limita a far scorrere il cronometro, tenendo sotto controllo il debole tentativo di rimonta gialloblù. Il triplice fischio del direttore di gara condanna la squadra allenata da Giovanni Cornacchini a un ko tremendo, che la penalizza in classifica, dove comincia a perdere aderenza dalla zona play-off. Infatti, inchiodata a 23 punti, la Viterbese viene agganciata da Giana Erminio e Siena e scivola al nono posto. Una posizione davvero poco gratificante per la società gialloblù, che per voce del patron Piero Camilli al termine dell’incontro ha annunciato l’esonero del tecnico Giovanni Cornacchini. Un cambiamento che, se confermato, vuole essere un segnale deciso in prospettiva delle prossime due sfide tostissime programmate nell’arco di dieci giorni: l’11 dicembre ad Arezzo e domenica18 in casa contro il Como.

(Foto di Antonio Frosolini)

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI