Viterbese inarrestabile si aggiudica il derby con la Lupa Roma

Lupa Roma (4-3-1-2): Brunelli, Celli, Sfanò, La Camera (dall’80° Aloi), Proia (dal 75° Mancosu), Fofana, Rozzi (dal 67° Mastropietro), Baldassin, Palomeque, Corvesi, Gigli. In panchina: Svedkauskas, Rosato, Garufi, Mancosu, Aloi, Mastropietro, Scicchitano, Ventola, Cafiero, Iorio, Montesi. Allenatore: Angelo Quinzi (squalificato David Di Michele).
Viterbese (4-3-1-2): Iannarilli, Celiento, Scardala, Dierna, Varutti, Marano (dal 36° Neglia), Cuffa, Cenciarelli, Cruciani, Sforzini (dall’82° Bernardo), Diop (dal 54° Pandolfi). In panchina: Pini, Pacciardi, Invernizzi, Belcastro, Paolelli, Bernardo, Fè, Neglia, Pandolfi, Ansini, Mazzolli, Cardore. Allenatore: Giovanni Cornacchini.
Arbitro: Alessandro Pietropaolo di Modena.
Reti: Sforzini (45° +3).

La 7ma giornata di Lega Pro (girone A) ha il sapore di derby per la Viterbese, che questa domenica è andata a far visita allo stadio Olindo Galli di Tivoli per affrontare la Lupa Roma, avversaria abbordabile sulla carta ma che si è rivelata un osso duro in campo, arrendendosi per 0-1 al termine di 90 minuti combattuti.
La partita inizia e le due squadre si studiano, evitando di correre inutili rischi. Dopo 5 minuti di gioco, i gialloblù guadagnano il primo calcio d’angolo, che viene battuto da Cruciani al centro dell’area, ma la palla viene respinta dalla difesa romana. All’8° minuto si fanno avanti i padroni di casa con Celli, che da una distanza di 20 metri spara un tiro insidioso, ma Iannarilli intercetta e blocca la sfera. Al 12° minuto è ancora la Lupa Roma a impostare la manovra offensiva con Rozzi, che dalla fascia sinistra si fa breccia in area di rigore, punta la porta e tira, ma trova i riflessi pronti del portiere viterbese, che devia in corner e salva il risultato. Al 21° minuto ci prova Proia, che crossa in area e la difesa respinge, ma la palla finisce tra le gambe di La Camera, che calcia al volo e spedisce altissimo sopra la traversa. Al 25° minuto i romani cercano di approfittare di un calcio di punizione dalla tre quarti di campo, servendo velocemente Baaldassin che sferra un tiro molto angolato, sfiorando il secondo palo. La Lupa Roma sembra essere più intraprendente e dinamica, ma non riesce a concretizzare i numerosi affondi in attacco. La Viterbese infatti si destreggia abbastanza bene in difesa, mentre appare lenta e prevedibile negli altri reparti. Ma proprio allo scadere del primo tempo, quando la gara sembra scivolare su un innocuo 0 a 0, Cruciani dalla fascia destra fa partire un traversone per Sforzini, che con eleganza, di tacco, batte Brunelli e sigla lo 0 a 1.
Alla ripresa, i padroni di casa provano insistentemente a cercare il pareggio, ma Scardala e compagni controllano con sicurezza, proteggendo il vantaggio. Il trend del secondo tempo è piuttosto monotono e la gara regala pochissime emozioni. Al 74° minuto, Neglia dalla fascia destra smarca Sforzini in area, che però calcia con poca convinzione e manda fuori. Al 77° minuto rispondono gli amarantocelesti con Mancosu, che serve Mastropietro in area, ma il giocatore calcia male il pallone e agevola la parata di Iannarilli. Nei minuti finali, la Lupa Roma si proietta in attacco e colpisce persino una traversa, ma non riesce a rimarginare il gap.
Una vittoria sofferta per il team allenato da mister Cornacchini, che con questi 3 punti sale a quota 15 in classifica, balzando al secondo posto, alle spalle dell’imbattuta Alessandria. Una posizione eccellente per pianificare il prossimo scontro di campionato, fissato per domenica 9 ottobre allo stadio Enrico Rocchi, contro il Pontedera.
[pp_gallery gallery_id=”60692″ width=”300″ height=”195″]

(Foto di Antonio Frosolini)

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI