Viterbese agli ottavi di finale. Con Olbia 1-0 ai supplementari

Viterbese: 4-3-3: Zonfrilli, Perocchi, Pacciardi, Scardala, Dalmazzi, Nuvoli, Faenzi, Giannone, Saraniti, Neglia, Oggiano.
In panchina: Fadda, Costalunga, Varricchio, Tuniz, Pippi, Assenzio, Morini, Pero Nullo, Fanasca.
Allenatore: Attilio Gregori
Olbia 4-3-3: Saraò, Doddo, De Cicco, Steri, Peana, Miceli, Brenci, Falasca, Mbaye, Molino, Mastinu.
In panchina: Sannino, Moro, Masia, Malesa, Franzese, Brudoni, Capuano,Negrean, Ortega.
Allenatore : Oberdan Biagioni
Arbitro Davide Curti di Milano

La Viterbese è negli ottavi di finale dei play off, seconda tra le seconde e tra le migliori 9 squadre di campionato. Una gara quella di oggi al Rocchi giocata con molta tensione indirizzata ad avere accesso agli spareggi nazionali, la Viterbese affronta l’Olbia un’avversaria che da subito mette in chiaro l’intento di voler fare gioco e il primo tempo è indice di nervosismo , si rende evidente la superiorità in attacco dell’avversaria.. La Viterbese ha avuto due buone occasioni goal che non sono state capitalizzate in modo migliore. Un deludente Saraniti che al 27°ha mandato a monte un goal. Oggiano in tensione subisce l’Olbia sua vecchia squadra e commette errori, al 31 ammonito per fallo , ci riprova al 38°con un tiro sinistro che però ha in sorte la pronta parata del bianco Saraò . La battuta conclusiva al 41° con un tiro di Falasca che finisce sul fondo. Solo un minuto di recupero e il risultato non cambia rimane fermo sullo zero a zero, pur se ai gialloblu basterebbe un pari per accedere agli spareggi nazionali il monito di mister Gregori è quello di vincere ed è nel secondo tempo che i gialloblù ricercano il gol di superiorità. Di certo l’Olbia si rivela una squadra con preminenza in centrocampo, i tre attaccanti bianchi hanno fatto meglio rispetto agli attaccanti gialloblù. Di suo la Viterbese risente della stanchezza dell’amichevole giocata appena mercoledì con il Grosseto. Ma i 90 minuti più i tre di recupero non cambiano il risultato fermo sullo 0 a 0. Si va ai supplementari che prevedono la Viterbese passi il turno se vince o pareggia al termine dei 30 minuti a disposizione, niente calci di rigore. La partita è apertissima, la sblocca al 2’ minuto del 1’ tempo supplementare proprio quel Saraniti che pare risuscitare dal torpore dei primi novanta minuti di gioco . Al 95° Saraniti esce sfinito sostituito da Pippi, nella panchina gialloblù ancora una sostituzione, al 9’al posto di Oggiano entra Morini per un contributo nella battuta finale. Il primi quindici minuti si concludono con la Viterbese in vantaggio di un goal, rimangono i restanti quindici minuti in cui la tensione nell’Olbia sale e al 12’ viene espulso il tecnico Biagioni. Si arriva alla fine con il risultato di 1 a 0 per la Viterbese. Onore all’Olbia che esce a testa alta da questo match, soddisfazione per la presidenza Camilli che oltre ad aver visto un Rocchi gremito come dovrebbe essere nelle partite in casa, è gratificata da un risultato in cui sperava. La Viterbese giocherà la prima partita degli ottavi di finale domenica 31 maggio sempre al Rocchi l’avversaria sarà una tra le squadre toscane di Poggibonsi o Scandicci.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI