Viterbese accorta rifila 3 reti al Palestrina

Oggi la Viterbese con il Palestrina a casa propria allo stadio Rocchi doveva assolutamente vincere per affrontare i play off da protagonista, perché non basta solo il secondo posto, ma servono punti. E’ quanto va ripetendo il nuovo allenatore Attilio Gregori. Una partita originale quella con il Palestrina, in quanto la temporanea squalifica di Pippi e Saraniti vede a guidare l’attacco Orlando Fanasca, una prima volta per lui, ma il mister gli ripone tutta la sua fiducia. La partita rimane sonnacchiosa sino al 20°, senza azioni degne di nota. Al 35° la situazione si sblocca con la magnifica zampata di Fabio Oggiano, arrivata su cross di Neglia con doppio dribbling, la Viterbese passa in vantaggio di un goal. Al 41° Assenzio passa la palla in area per Neglia che viene sdraiato da Ruggiero: i gialloblu chiedono il calcio di rigore ma l’arbitro ammonisce per simulazione il n.10 della Viterbese. Il Palestrina di Cangiano gioca una partita di puro contenimento, solo un unico tiro in porta al 42° ma nulla di fatto , la sua posizione di terz’ultima in classifica dovrebbe in realtà spingerla alla difesa della zona salvezza. I due esterni, Neglia e Oggiano, non hanno dato scampo a Palombo e il primo tempo si chiude sull’1 a 0. Al rientro in campo dagli spogliatoi gli ospiti provano a cambiare il ritmo della partita, operando un paio di cambi per cercare il pareggio. Ma le occasioni migliori sono tutte gialloblù e, dopo un paio di tentativi di Assenzio, ammonito al 78° per simulazione e quindi espulso per doppio cartellino giallo, all’84° arriva il secondo goal di Faenzi. Il Palestrina accusa il colpo, sale la tensione in campo e solo tre minuti più tardi Neglia si ripresenta da solo davanti al portiere avversario, che lo atterra fallosamente e viene sanzionato dall’arbitro con il cartellino rosso e il calcio di rigore. Un’espulsione drammatica per la formazione ospite, che aveva esaurito tutti i cambi a propria disposizione. Palombo viene quindi sostituito da capitan Pralini, che si posiziona tra i pali, mentre Giannone s’incarica di battere il rigore, che trasforma con freddezza portando il risultato sul 3 a 0. Si chiude così, con un risultato netto, la 31° giornata del campionato di serie D, che vede la Viterbese come teste di serie tra le seconde classificate dei vari gironi per la corsa ai play-off. La prossima sfida vedrà la Viterbese impegnata sul campo dell’Isola Liri.

Viterbese: (4-3-3) Zonfrilli, Perocchi, Pacciardi,Scardala, Varricchio, Nuvoli, Giannone, Fanasca, Neglia, Assenzio. In panchina: Fadda, Pingitore, Tuniz, Ghezzi, Costalunga, Martnelli, Faenzi, Pero Nullo, Morini.
Allenatore: Attilio Gregori

Palestrina: (4-4-2 )Palombo, Massimi, Ruggiero, Lepore, Rossi, Pralini, Della Penna, Tuninetti, Ceccarelli F., Bosi, Ceccarelli S. In panchina: Refice, Proietti, Di Cori, Mucciarelli, Cangiano, Tajani, Neccia, Bezzicheri, Pavic. Allenatore: Salvatore Cangiano.
Arbitro: Perotti di Campobasso.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI