VISITUSCIA, per far conoscere le ricchezze del territorio

Megan Nanna

Visituscia, manifestazione promossa dal Cat, centro assistenza tecnica sviluppo imprese, in collaborazione con la Camera di commercio e Provincia di Viterbo, giunge quest’anno alla sua settima edizione. L’evento è stato presentato questa mattina presso l’ente camerale dal Presidente della Camera di Commercio Domenico Merlani, dal project Marketing Visituscia e presidente di Cat Confesercenti Vincenzo Peparello e da Antonio Castello, giornalista curatore della guida Visituscia.

In un momento in cui i workshop turistici vivono una fase discendente, le amministrazioni locali hanno sempre meno risorse disponibili, Visituscia riesce ad affermarsi e resistere per i contenuti offerti e per il fatto che si basa sul privato, anche se trova la collaborazione dell’istituzione Camera di Commercio, che ha la sua validità come ente imprenditoriale.

“Per uno sviluppo e crescita del nostro territorio attraverso un turismo integrato; con l’occasione speciale di Expo 2015, concentrata sulla produzione e sulle eccellenze dell’enogastronomico nel  nostro paese, – spiega Domenico Merlani- Visituscia ha come obiettivo la promozione del turismo e di tutto quello che specializza la Tuscia. Il progetto coinvolge, oltre alla Camera di Commercio, anche le associazioni di categoria che indicheranno le individualità e le eccellenze del nostro territorio.” Sarà un momento importante per l’incontro della domanda e dell’offerta, dove verranno individuati buyer specializzati che hanno interesse sul territorio per non disperdere energie e risorse.

“Metteremo in campo tutto quello che abbiamo. Noi non abbiamo ancora piena coscienza del potenziale del nostro territorio che dobbiamo riscoprire. Expo è sì un’esposizione universale dove certamente saremo presenti con le nostre eccellenze, ma è anche importante prepararci sul territorio, svolgere un’azione concreta ed essere bravi a farci conoscere qui,  promuovere direttamente sul territorio” conclude Merlani.

Visituscia si svolgerà la prima settimana del prossimo Ottobre “ il momento clou della manifestazione è il workshop, punto d’incontro tra la domanda e l’offerta. Saranno circa 40 buyer specializzati che distribuiranno poi l’offerta, soprattutto agroalimentare, nel mercato. Negli ultimi quindici anni l’Italia ha perso quote di mercato- spiega Peparello- dobbiamo quindi proporre in maniera strutturata e concreta l’offerta a livello territoriale, consapevoli che la sola promozione non basta, ma è necessario creare il prodotto in un’ottica di pacchetto di servizi. Riposizionamento sul mercato, specializzazione e motivazione, oltre al rapporto qualità prezzo. Dal contatto al contratto per far crescere il valore aggiunto del territorio.” Oltre la raccolta dei profili dei vari buyers, è in preparazione il catalogo di Visituscia per illustrare l’itinerario enogastronomico; la guida enogastronomica speciale expo, con una particolare attenzione al progetto “Terre dell’olio”, nato da una collaborazione con l’Università della Tuscia; la realizzazione di un video  in inglese e cinese,  che sarà poi utilizzato come spot pubblicitario. Il presidente Peparello ha inoltre ricordato che entro il 15 giugno si terrà il press tour con stampa specializzata, propedeutico al workshop sulle offerte del territorio e ha annunciato, in conclusione, la collaborazione della Camera di Commercio di Viterbo con l’ente camerale della Romania per le imprese che vogliono investire nell’agroalimentare.

POHOTO BY MEGAN NANNA

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI