Vela/ A Capodimonte l’ottava edizione del Trofeo Schirripa

Ottava edizione a Capodimonte per il trofeo di vela intitolato a Giorgio Mauro Schirripa, il compianto fondatore dell’associazione Eta Beta onlus. Domenica 4 giugno 2017 alle ore 14.30 nelle acque del Lago di Bolsena si terrà la regata organizzata dall’associazione Eta Beta onlus di Viterbo, presieduta da Pietro Di Bella, in collaborazione con il Comune e il Club Nautico di Capodimonte.

Il dottor Schirripa, allora direttore dell’Unità operativa complessa di Neuropsichiatria infantile della Ausl di Viterbo, ebbe oltre quindici anni fa l’intuizione dell’elevato valore riabilitativo ed educativo della vela. Nacque così il progetto “Via col vento”, che propone tale attività a un gruppo di ragazzi e giovani adulti diversamente abili, attraverso una sinergia operativa tra associazione Eta Beta, Asl Viterbo e Federazione Italiana Vela.

L’esperienza ha avuto nel tempo un’evoluzione positiva, sul piano della riabilitazione, della socializzazione, del gradimento dei ragazzi, delle famiglie e della promozione del piacere e del benessere, indicatori fondamentali delle linee guida del centro socio-riabilitativo di Eta Beta. L’attività, che si svolge sul Lago di Bolsena da giugno a fine agosto con uscite settimanali, si inquadra nel settore delle esperienze altamente specializzanti di “normalità”, insieme ai tirocini di lavoro e al laboratorio teatrale, che caratterizzano gli ultimi step del percorso formativo dei ragazzi. L’idea di istituire un trofeo dedicato a Giorgio Mauro Schirripa vuole dare ampio e dovuto riconoscimento all’ideatore del progetto e al principio che ha ispirato la sua opera: riconoscere ciascun ragazzo come soggetto di diritto e persona che ha diritto alla felicità.

La giornata del 4 giugno inizierà alle 10.30 con il ritrovo al Club Nautico di Capodimonte. Dopo il pranzo al Club (ore 12), alle 14 avverrà il raduno degli equipaggi presso il porto e alle 14.30 prenderà il via la regata dell’8° Trofeo Giorgio Mauro Schirripa. Intorno alle 17.30 premiazione di tutti i partecipanti presso il Museo della Navigazione, con brindisi e saluti finali. Il trofeo è stato realizzato dall’artista Alessio Paternesi. L’evento si è potuto realizzare grazie all’impegno di Gianpietro Brizi (Asl Viterbo) e della cooperativa sociale Gli Anni in tasca presieduta da Orlando Meloni.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI