A Vasanello i bambini guidano la città

A Vasanello il prossimo 8 aprile alle 18 presso il cinema Albertone si terrà la presentazione del progetto internazionale La città delle bambine e dei bambini, in cui saranno illustrati tutti i “Perché abbiamo bisogno dei bambini per salvare la Città”.

Il progetto “La Città dei bambini” nasce a Fano nel maggio 1991 ed ha nelle idee e nelle parole dei bambini una delle sue ragioni più profonde.
Il punto di partenza è la profonda convinzione che le parole dei più piccoli, se correttamente raccolte e utilizzate, possono essere materiali potenti di cambiamento e di riflessione critica per gli adulti.
Occorre saperle cercare, stimolare, ascoltare e utilizzare. Il progetto, attraverso le proposte e le idee dei bambini, attraverso la realizzazione dei loro progetti, mira a costruire una cultura dell’infanzia negli adulti e specialmente negli amministratori in modo che sappiano prendere le loro decisioni avendo interiorizzato il pensiero e le esigenze dei bambini. Solo quando gli adulti avranno capito che spendere per far star meglio i bambini non è un costo ma un investimento, che renderà in futuro molte volte, si riuscirà a pensare seriamente al futuro delle nostre città.

Per questo, rifiutando un’ interpretazione di tipo educativo, il progetto si è dato fin dall’inizio una motivazione politica, quella di operare concretamente per una nuova filosofia di governo della città in cui siano i bambini i veri protagonisti e garanti delle necessità di tutti i cittadini.
Questa profonda esigenza nasce dalla considerazione che l’attuale degrado nei comuni è da attribuire alla scelta di privilegiare i bisogni degli adulti maschi e produttivi come priorità economica e amministrativa.
“La città dei bambini” vuole recuperare la versione originale dei comuni promuovendo due aspetti fondamentali nella vita dei piccoli, l’autonomia e la partecipazione attraverso l’istituzione del Consiglio dei Bambini e la progettazione partecipata.
In quest’ottica nasce e si sviluppa un rapporto costante tra un gruppo di lavoro costituito in seno all’Istituto Nassiriya e coordinato dalla maestra Monica Lecchini (a Vasanello sarà costituito da alunni di terza e quarta elementare) e l’amministrazione che lavoreranno insieme per programmare le varie attività.
Alla presentazione del progetto saranno presenti: la d.ssa Alessia Paplomatas della Direzione Ambiente e Sistemi Naturali della Regione Lazio ed il prof. Francesco Tonucci del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR ) – Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione, ideatore del Progetto “Il Lazio, la Regione delle bambine e dei bambini”.

Info: www.comune.vasanello.vt.it

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI