Valerio Gentili: Volevamo tutto, storia della Resistenza tradita

Nel 73° anniversario della Strage delle fosse Ardeatine, presentazione a Capranica del libro di Valerio Gentili:,

VOLEVAMO TUTTO La Guerra del capitale all’Antifascismo, Una Storia della Resistenza tradita 

venerdì 24 marzo 2017, ore 18,00 Spazio Arci Claudio Zilleri,  via della Viccinella, 4, Capranica (Vt)

Ne discute con l’autore: David BRODER (London school of economics, redattore della rivista “Historical materialism”)

Coordina: Silvio ANTONINI (Documentalista, Storico dei movimenti antifascisti e resistenziali)

ore 20.00

CENA SOCIALE

(necessaria prenotazione entro le 20.00 della sera prima, al cell. 380.5474239)

ore 22.00

Dj set

LIQUIDAMBAR

Nel corso del 2015, due anniversari hanno segnato in modo importante la propaganda di un assetto politico – quello capitalista – talmente potente da manovrare a suo piacimento la memoria storica insieme alla percezione del presente. I «festeggiamenti», nella fattispecie, hanno riguardato i settant’anni trascorsi dalla Liberazione italiana dal nazifascismo e il secolo che ci separa dall’ingresso dell’Italia nella Grande guerra. Due ricorrenze che recano, per la sinistra, un fardello doloroso e ingombrante: la Prima guerra mondiale, infatti, produsse il fascismo che fu all’origine della Seconda. La sinistra perse, inizialmente, la battaglia contro la guerra e poi quella contro il fascismo. Cosa determinò questa duplice sconfitta? E perché, successivamente, con la vittoriosa parentesi resistenziale, non si riuscì a sconfiggere, insieme al fascismo, quell’ordine sociale ed economico che ne era stato all’origine?
Rispondendo a queste domande, Valerio Gentili dà corpo a una storia scomoda e normalmente rimossa dalle narrazioni mainstream, restituendo la parola a una Resistenza che continua ad accusare l’uso strumentale di un patrimonio di valori antitetici non soltanto rispetto alla politica di riconciliazione del Secondo dopoguerra, ma anche, e soprattutto, in rapporto agli schemi imposti oggi dai trattati internazionali e dall’Unione europea.

Valerio Gentili (Roma, 1978), è uno dei principali studiosi italiani dell’Antifascismo militante in relazione al combattentismo di guerra e alla Storia del movimento operaio, anche attraverso il coordinamento dell’Archivio internazionale dell’azione Antifascista, blog (www.archivioantifa.org) e pagina Facebook.Tra le sue pubblicazioni: Roma combattente (Purple press, 2010), Bastardi senza storia (Castelvecchi, 2011) e, per la Red Star Press, Dal nulla sorgemmo. La Legione Romana degli Arditi del Popolo (2012) e Antifa, Storia contemporanea dell’antifascismo militante europeo (2013).

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI