Usb Viterbo Lavoratori autorganizzati Poste Italiane

Sabato 1 luglio si è svolto sotto la filiale di via Ascenzi a Viterbo il volantinaggio organizzato da USB e lavoratori autorganizzati Poste Italiane.

Erano anni che non se ne vedevano. Abbiamo dimostrato che anche in Poste c’è chi è pronto a difendere i diritti dei lavoratori.

Abbiamo ricevuto l’appoggio e la solidarietà di moltissimi cittadini, numerosi colleghi sono venuti a sostenerci nella protesta, si è unita al volantinaggio anche la CGIL con un suo volantino ed abbiamo esposto i nostri motivi al direttore di Filiale.

Adesso non c’è da fermarsi, continueremo a mobilitarci affinché venga ristabilita la possibilità di slittamento dell’orario per i portalettere e soprattutto per le portalettere mamme.

Anche Slc-Cgil e Uilposte si sono unite alla protesta ed adiranno a tutte le strutture preposte per la soluzione immediata del problema.

Chi comanda il settore recapito della nostra regione non può permettersi di andare contro accordi e contratti (art. 30 e allegato 13) arrecando danni alle lavoratrici e ai lavoratori.

A noi vengono chiesti sempre più sacrifici e ci moltiplicano le cose da fare e vogliamo essere rispettati soprattutto da chi ci dirige.

 

 

 

Usb Viterbo

Lavoratori autorganizzati Poste Italiane

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI