Università dello Studente: tirocini, tasse e certificazioni di lingua

Un programma denso di punti e un gruppo di studenti motivati e impegnati attivamente nella vita universitaria e sociale locale già dalle tornate passate del 2013 e il 2015. Alla vigilia delle elezioni dei rappresentanti degli studenti dell’Università degli Studi della Tuscia per le posizioni del C.D.A., del Senato Accademico, del Nucleo di Valutazione, del C.U.S., delle Consulta degli studenti e dei Consigli di Corso di studio, la lista Università dello Studente, unica a presentare candidature in tutti gli organi con sessantuno candidati, ha le idee chiare su come programmare il futuro per andare incontro alle necessità degli studenti della Tuscia e creare maggiore sinergia con la città di Viterbo.

“Il nostro è un progetto costruito negli anni, durante i quali abbiamo maturato esperienza, portato risultati e aiuto concreto agli studenti: il tutto si basa sul dialogo con l’Amministrazione dell’Ateneo. Siamo l’unica lista che può garantire una forte sinergia e comunicazione tra i candidati, infatti, presentiamo ben cinquantanove studenti, più altri due che si candideranno al distaccamento del dipartimento Dibaf a Roma”, ha affermato il coordinatore e presentatore della lista Università dello Studente, Emanuele Brodo.
“Il nostro programma elettorale è il risultato di quanto espresso nelle due precedenti tornate e stiamo portando in campo nuove idee per migliorare quanto fatto finora, su tutti il potenziamento della comunicazione tra studenti e Università: per questo abbiamo intenzione di organizzare assemblee di dipartimento, dove ogni studente potrà intervenire, proporre idee e dire la sua riguardo a problemi riscontrati in Ateneo. Tra le nostre proposte spicca il potenziamento dei tirocini professionalizzanti volti a inserire gli studenti nel tessuto economico e del lavoro del territorio, la riduzione delle tasse per gli studenti fuori sede che pagano un regolare affitto a Viterbo e l’attivazione di corsi per le certificazioni di lingua inglese, nonché un potenziamento rivolto all’attività Erasmus. Inoltre, tema di cruciale importanza è quello del rafforzamento dei servizi rivolti agli studenti diversamente abili e quello del potenziamento del loro accesso all’Ateneo; successivamente vogliamo organizzare una ripartizione degli spazi e puntare all’apertura della biblioteca di Santa Maria in Gradi fino a mezzanotte, provvedimento già sperimentato su suggerimento dei rappresentanti di Università dello Studente. Infine, siamo molto attenti al digitale: vogliamo incentivare l’uso dei social media per dialogare con i rappresentanti e con l’Ateneo e sviluppare dei corsi di recupero, che non saranno solo frontali, ma anche online, attraverso piattaforme dedicate. Il nostro impegno è a 360 gradi, focalizzato sullo studente e intendiamo continuare sulla linea vincente tracciata dal 2013” ha concluso Emanuele Brodo.

Le elezioni si terranno nei giorni 11 e 12 aprile e si potrà votare presso i seggi ubicati nei dipartimenti dell’Università degli Studi della Tuscia. L’intero programma della lista Università dello Studente è consultabile sul sito internet www.universitadellostudente.it

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI