“Il Natale alla Trinità” chiude con Gran Tombola e Camerata Polifonica

In via di conclusione il “Natale alla Trinità”, l’evento più lungo del Natale organizzato dalla Pro Loco di Viterbo con Confartigianato Viterbo e Padri Agostiniani.
Un mese di iniziative natalizie che hanno tenuta viva la città in uno dei luoghi più belli del suo centro storico, la Chiesa della SS.Trinità.
Il programma si concluderà il 6 gennaio e prevede come ultimi appuntamenti:
martedi 5 gennaio alle ore 17.30 la Gran Tombola della Befana al Chiostro della Trinità con la distribuzione di doni e dolci a tutti i bambini presenti , l’evento si svolge al termine del passaggio della Calza più lunga del mondo.
Fino a mercoledi 6 gennaio sarà possibile visitare insieme alla mostra dei presepi artistici fatti a mano anche i bambinelli più venerati al mondo.
Gran finale il 6 gennaio alle ore 19.30 Il con il concerto dell’Epifania della Camerata Polifonica viterbese storica corale, diretta dal Maestro Fabrizio Bastianini alle ore 19.30.

Il punto di chiusura di un programma ricco e continuativo vissuto per oltre un mese dalla città di Viterbo, che di proprio attraverso l’ammminsitrazione comunale, per le festività natalizie, non ha mostrato nulla, fatto salvo le esposizioni già precedentemente programmate.
Rimane l’amarezza di un Capodanno calato nel silenzio subìto in primis dai locali anche nuovi che pur ben organizzati sono rimasti desolatamente vuoti.
Un silenzio tombale il 31 dicembre a Viterbo, con le sue belle piazze rimaste sconsolatamente vuote, mentre in provincia era tutta una festa.
Sicuramente la città meritava di più.

Intanto la Pro Loco dichiara che il lavoro iniziato con la Comunità Agostiniana della Trinità continuerà anche nel nuovo anno, per tenere aperto, fruibile e vivo uno dei luoghi più belli del centros torico.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI