Un grazie ai 18 corridori di “Rosa”

Hanno avuto una idea geniale i Messaggeri di Rosa e come ha detto l’ideatore di questa emozionante e deliziosa iniziativa Rodolfo Valentino, all’interno della fiaccola che ha svolto minuziosamente il proprio programma e la propria missione (realizzata dallo studio di Raffaele Ascenzi – in materiale plastico derivato dal mais – e coerente con le forme architettoniche della Macchina) c’è il messaggio di fede e di speranza dei viterbesi.
La fiaccola è divenuta di per su un messaggio di luce nella tenebra grazie ai 18 “corridori di Rosa” a cui va il meritato plauso della città di Viterbo.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI