“Un amore bandito” al Teatro Ettore Petrolini di Ronciglione

“Un amore bandito”: è lo spettacolo che la Compagnia stabile assai, il più antico gruppo teatrale penitenziario italiano, mette in scena sabato alle ore 21 con lo spettacolo “Un amore bandito” al Teatro Ettore Petrolini di Ronciglione, presentato dalla Direzione della Casa di Reclusione di Rebibbia e dall’ Istituzione Progetto Teatro Ronciglione.
La Croce Rossa di Ronciglione ha patrocinato lo spettacolo, permettendo a tutti i volontari di poter partecipare al prezzo scontato di 5€.Interverrà l’assessore ai Servizi Sociali, Daniela Sangiorgi.
La Compagnia Stabile Assai mette in scena sempre testi inediti, basati il più delle volte sulle esperienze dei detenuti: il suo organico è composto proprio da condannati che tuttora stanno scontando in carcere pene severe per reati di mafia, camorra, ndrangheta. Nella sua lunga storia (ha esordito al festival di Spoleto nel luglio del 1982), la Compagnia ha vinto il Premio Troisi nel 2010 e ha ottenuto la medaglia d’oro del Capo dello Stato Giorgio Napolitano nel 2012. Si è esibita, unica in Italia, nella Sala della Regina della Camera dei Deputati (2009) e nella Sala della protomoteca del Campidoglio (2011). Ha al suo attivo oltre 800 spettacoli fuori dalle mura del carcere, in tanti teatri stabili del territorio nazionale, in Università e in Musei
Un Amore Bandito scritto da Antonio Turco e Patrizia Spagnoli che sono stati insigniti della medaglia d’oro dal capo dello Stato Giorgio Napolitano. La Storia, attraverso l’amore di due briganti di 24 anni, ripercorre il periodo storico dell’Italia post unitaria.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI