Twitter, contro gli abusi.

Poche settimane fa il ‘mea culpa’ del numero uno di Twitter, Dick Costolo, sulle mancanze della piattaforma per contrastare gli abusi online e ora l’annuncio di nuovi strumenti per tenere alla larga utenti molesti o sgraditi. Già snellito di recente, il sistema di Twitter per riportare abusi viene quindi potenziato. Gli utenti potranno segnalare anche il cosiddetto ‘doxing’, la condivisione di informazioni private e confidenziali, contenuti con intenti autolesionisti o la creazione di account con lo scopo di fingersi altri utenti. Ma non solo. Gli iscritti che riceveranno dei blocchi temporanei da altri, come riporta The Verge, dovranno fornire una mail verificata o un numero di telefono per poter tornare sul microblog con quell’account.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI