Tuscia OperaFestival: arrivano i talenti nostrani

Dal 20 al 24 luglio concerti con gli allievi dell’International Lyric Academy e con realtà del Viterbese.
Dopo il grande successo del concerto inaugurale del 19 luglio in Piazza San Lorenzo a Viterbo, con la platea gremita all’inverosimile, il Tuscia Operafestival entra in pieno ritmo con una serie di appuntamenti pressoché quotidiani che hanno per protagonisti soprattutto i giovani. Come nelle passate edizioni, infatti, il Tuscia Operafestival offre l’opportunità a ragazzi provenienti da tutto il mondo di formarsi sotto la guida e al fianco di grandi maestri e cantanti affermati e di debuttare di fronte al pubblico vero e, talvolta, calcare la scena accanto a grandi nomi della lirica mondiale.
Non solo: il festival guarda anche alle realtà musicali del territorio, come nella serata di lunedì 20 luglio. Alle ore 21, nel cortile di Palazzo dei Priori (ingresso libero), è in programma un saggio-concerto dei migliori allievi del Liceo Musicale Santa Rosa da Viterbo, che suggella il secondo anno di collaborazione con il Tuscia Operafestival. A esibirsi la classe di musica d’insieme coordinata dai professori Silvio Capitoni e Donato Salvatore Cambò.
Martedì 21 luglio in Piazza San Lorenzo (ore 21, ingresso libero) ancora una formazione musicale della Tuscia: il Complesso Bandistico “Ottavio Pistella” di Vetralla, diretto da Augusto Mentuccia, che proporrà al pubblico un repertorio spaziante dai classici alle più belle colonne sonore.
Giovedì 22 luglio si torna al cortile di Palazzo dei Priori per “Opera sotto le stelle” (ore 21, ingresso libero). L’appuntamento è dedicato a un’antologia di brani tratti dal repertorio operistico più conosciuto e amato. Romanze e arie d’opera da Verdi, Puccini, Mozart, Rossini, Donizetti, Mascagni saranno eseguiti dai giovani solisti dell’International Lyric Academy accompagnati al pianoforte dal maestro concertatore. Arie come “Che gelida manina” e “Mimì speravo di trovarvi qui” dalla “Bohème” e “Vissi d’arte” dalla “Tosca” di Puccini, “Ai nostri monti” dal “Trovatore” di Verdi, o arie dal “Flauto magico” di Mozart sono tra i brani che accompagneranno una serata indimenticabile, realizzata in collaborazione con Ital ian American Opera Foundation.
Venerdì 24 luglio ancora l’International Lyric Academy, nell’ambito del progetto “Gioventù all’Opera”, eseguirà nel cortile di Palazzo dei Priori (ore 21, ingresso libero) un’antologia di brani operistici e liederistici. Un’altra occasione per ammirare il talento di giovanissimi allievi internazionali.
Per ulteriori informazioni: www.tusciaoperafestival.com

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI