Tuscania. “Mia Terra” arti creative per combattere natura violata

A Tuscania fino al 27 maggio all’EX CHIESA SANTA CROCE è allestita una interessante mostra parte di un progetto itinerante promosso dal Comune di Tuscania insieme alla Città di Bolzano e alla Provincia Autonoma dell’Alto Adige, una perfomance in cui il linguaggio delle arti visive entra a colloquio con le ragioni dell’ambiente attraverso artisti provenienti dal nord d’Italia le cui opere sono tese a far capire quello che accade nei luoghi in cui viviamo contaminati dai veleni.

Un messaggio declinato nella PITTURA-POESIA-FOTOGRAFIA-VIDEO.
“MIA TERRA”-Spazio chiuso, spazio aperto
(Tentativo di linea didattica)“ V E L E N I ”
I nostri corpi, oltraggiati da depositi di sostanze nocive e lenostre menti, dai nemici
della ragione.
La collettiva inaugurato il 16 scorso con l’introduzione dell’Assessore alla
Cultura del Comune di Tuscania Franco Ciccioli e la presentazione da parte del Dott. Ferruccio Ramadori, vice Direttore Artistico di ADV-H di Bolzano.
Lettura delle opere poetiche e letterarie. per tutta la durata della mostra saranno proiettati video a ciclo continuo con orazio:10-12.30 Elendo artisti partecipanti
Pietro Archis (Laives-Bz) – Pittura – Video
Bocci Nello (Gubbio-Pg) – Pittura
Gianfranco Battelini (Bolzano) – Racconto
Fedele Boffoli (Trieste) Video
Antonello Bucciarelli (Bolzano) – Poesia
Renzo Forti (Bolzano) – Pittura e poesia
Sergio Davanzo (Monfalcone) – Pittura
Nicola Frangione (Monza) – Performance
Fabrizio Fabbroni (Perugia) – Pittura, poesia

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI