Torna “San Pellegrino in Fiore”

Dal 30 aprile al 3 maggio a Viterbo si terrà la ventinovesima edizione dell’evento che colorerà il centro storico di Viterbo trasformandolo in un giardino fiorito.Una mostra snodata nel quartiere medioevale e a oprire tutta la parte più antica della città. Un appuntamento ormai fisso, non solo per gli amanti di fiori e piante ma per tutti coloro che vogliono riscoprire e vivere Viterbo in maniera allegra e inusuale. Gli allestimenti floreali che abbelliranno vie, piazze e profferli saranno accompagnati da un ricco programma – in via di definizione – composto da iniziative a carattere artistico, culturale, folkloristico, turistico che animeranno San Pellegrino e dintorni per le quattro giornate dell’evento, nel segno della tradizione ma anche delle novità.Anticipazione sullìedizione prossima di San Pellegrino in Fiore: sarà inaugurata con un corteo composto dai figuranti del Centro Storico e del Quartiere Pilastro, che insieme a danzatrici e musici partiranno da Piazza Giuseppe Verdi (Teatro dell’Unione) e percorreranno Corso Italia, Piazza delle Erbe, Via Roma, Piazza del Plebiscito, entrando infine nel cuore della manifestazione. Tra le anticipazioni del programma, la sfilata di moda serale del 1° maggio in Piazza San Lorenzo, il concorso fotografico a cura dell’Accademia di Belle Arti “Lorenzo da Viterbo” e la Divina Commedia in piazza del 2 maggio mattina grazie all’impegno degli studenti del Liceo Classico Buratti. Non mancheranno esposizioni di pittura, artigianato e prodotti tipici e una fiaccolata in notturna, quest’ultima sempre il 2 maggio.Grande attenzione per i visitatori che arriveranno in città: per l’intera durata dell’evento saranno aperte alcune tra le più belle chiese di Viterbo, tra cui quella barocca del Gonfalone a cura dell’Arciconfraternita del Gonfalone – Madonna del Carmelo. Sarà inoltre possibile visitare l’antica zecca viterbese in Via Ottusa, la cantina tufacea medioevale in Piazza Cappella, il polo monumentale del Colle del Duomo, la Viterbo Sotterranea.L’evento è organizzato dall’Ente Autonomo San Pellegrino in Fiore con il patrocinio e il sostegno di Comune di Viterbo, Regione Lazio, Camera di Commercio di Viterbo, Fondazione Carivit, Banca di Viterbo.Per ulteriori informazioni: www.sanpellegrinoinfiore.com.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI