Test Ingegneria: sessioni anticipate anche il 15 e 21 luglio

ingenreia

Test di ingegneria il 12 settembre 2016: è questa la data in cui gli studenti appena diplomati possono già iscriversi alla selezione per accedere al corso di laurea in Ingegneria Industriale dell’Università della Tuscia. La programmazione della numerosità massima di studenti pari a 150 è stata decisa dagli organi accademici dell’ateneo per garantire un alto rapporto docenti-studenti, tale da mantenere gli elevati standard di qualità della didattica caratteristici dell’Università della Tuscia, e per consentire agli studenti di svolgere attività pratiche e di laboratorio in tutto il triennio.

Per coloro che volessero sostenere il test prima delle vacanze estive, sono comunque ancora aperte le iscrizioni anche alle ultime due sessioni anticipate del test di ammissione previste per il 15 e il 21 luglio 2016 alle ore 14.30.

Le prove di luglio e settembre si terranno presso i Laboratori informatici del Rettorato (Chiostro rinascimentale) e gli studenti possono iscriversi on-line presso il sito web www.unitus.it/testingegneria. Nello stesso sito web sono disponibili alcuni test di ingresso di prova con sui lo studente può esercitarsi.

Gli studenti che volessero trasferirsi all’Università della Tuscia da un altro ateneo, potranno essere esonerati dal test di ingresso ed essere ammessi al secondo anno di corso nel caso in cui abbiano conseguito un numero minimo di crediti formativi del primo anno nell’ateneo di origine.

Il corso in Ingegneria Industriale dell’ateneo viterbese, che conta oggi circa 300 studenti, prevede un percorso formativo che copre gli ambiti dell’ingegneria meccanica, dell’ingegneria energetica e dell’ingegneria dei materiali, settori in cui la richiesta di occupazione da parte dell’industria è tra le più alte d’Italia. Dal database di Unioncamere emerge, infatti, che nel 2015 le assunzioni di ingegneri nel settore industriale hanno avuto un incremento superiore al 40% rispetto all’anno precedente.

I futuri ingegneri, oltre agli insegnamenti di base e caratterizzanti per l’ingegneria industriale, potranno completare la loro formazione con la scelta di alcune discipline professionalizzanti, come sicurezza, economia e gestione aziendale, potranno svolgere tirocini e stage presso imprese, aziende ed enti di ricerca, e potranno svolgere periodi di studio all’estero, grazie al programma Erasmus disponibili in quasi tutti i paesi Europei e agli accordi stipulati dall’Università della Tuscia con prestigiose università negli Stati Uniti e in Asia sulle tematiche ingegneristiche.

Il laureato triennale avrà l’opportunità di accedere al mercato del lavoro subito dopo la laurea, oppure di iscriversi ad un corso di laurea magistrale del settore industriale. Lo stesso ateneo viterbese offre l’opportunità di proseguire gli studi con la laurea magistrale in Ingegneria Meccanica, i cui colloqui di accesso sono previsti i primi di settembre.

Maggori informazioni sul sito web di ingegneria: http://www.unitus.it/it/dipartimento/deim-ingegneria

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI