Test Ingegneria, la prova giovedì 12 febbraio

ingegneria

Anche quest’anno l’Università della Tuscia ha deciso di facilitare l’accesso al corso di laurea in Ingegneria Industriale con l’istituzione di sessioni di test di ammissione dedicati agli studenti non ancora diplomati del quarto e del quinto anno della scuola secondaria superiore.

I test di queste sessioni “anticipate” sono completamente consentono agli studenti, una volta conseguito il diploma di scuola secondaria superiore, di immatricolarsi al corso nell’anno accademico successivo.

La prima prova della sessione anticipata si terrà giovedì 12 febbraio alle ore 14:30, presso i Laboratori Informatici dell’Amministrazione Centrale, in Via S. Maria in Gradi 4.

Gli interessati possono iscriversi secondo la procedura illustrata all’indirizzo internet http://www.unitus.it/testingegneria, entro le ore 18:00 del 10 febbraio 2015.

Come di consueto, l’iscrizione a questi test anticipati è totalmente gratuita e il test può essere ripetuto nelle sessioni successive in caso di punteggio inferiore al minimo.

Il test di ammissione nella sessione standard di settembre, assegnerà soltanto i posti rimasti disponibili in seguito alle prove di ammissione anticipate.

Il corso di laurea in Ingegneria Industriale dell’Università della Tuscia è strutturato per formare un professionista dotato di una solida preparazione tecnica di base negli ambiti culturali propri dell’ingegneria industriale e dotato delle competenze specifiche negli ambiti meccanico ed energetico.

Il corso propone una formazione calibrata sulle reali esigenze del lavoro, che mira a stabilire una connessione tra studenti e imprese già prima della laurea, attraverso stage, tirocini, cicli di seminari e attività progettuali in collaborazione con l’industria. Una connessione ulteriormente favorita da una congiuntura estremamente favorevole del mercato del lavoro, che vede un aumento del 20% della quota della assunzioni per i laureati in Ingegneria Industriale, un dato assolutamente in controtendenza con le previsioni occupazionali complessive (fonte Unioncamere – Ministero del Lavoro sistema informativo Excelsior). I vantaggi di scegliere l’Ateneo viterbese stanno nel rapporto privilegiato tra studenti e docenti, nella possibilità di svolgere attività di laboratorio fin dal primo anno di corso, nell’efficienza delle strutture amministrative e didattiche, nei numerosi servizi informatici dell’ateneo, e nel tutoraggio di supporto che segue gli studenti durante tutto il loro percorso formativo. Da sottolineare anche la disponibilità di programmi di studio e ricerca con oltre 30 prestigiose università estere in 15 paesi diversi, europei e statunitensi.

Un percorso, quello della laurea triennale, che a partire dal prossimo anno accademico troverà la sua naturale prosecuzione nella laurea magistrale in Ingegneria Meccanica appena presentata al Ministero per l’avvio nel prossimo anno accademico.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI