Terra Madre Salone del Gusto, nove espositori dalla Tuscia

Il Lazio a Terra Madre Salone del Gusto a Torino, dal 22 al 26 settembre 2016.L’associazione regionale di Slow Food, una tra le associazioni più attive sul territorio, con 23 Condotte, nove Presìdi e 10 Comunità del Cibo, ha costruito per Terra Madre Salone del Gusto un programma di eventi e iniziative per riflettere sulla situazione locale e promuovere il lavoro di ricostruzione. Lo stand di Slow Food Lazio, al Parco del Valentino, propone ai visitatori di Terra Madre Salone del Gusto con due piatti tipici al giorno: dal fritto alle polpette, passando per le inimitabili (amatriciana, carbonara e cacio e pepe) e con un focus sul cibo dei pellegrini. Molte le attività realizzate in collaborazione con l’Assessorato all’Agricoltura, Caccia e pesca, ARSIAL, Unioncamere Lazio e la Camera di Commercio di Roma, con il supporto di Agro Camera, che permettono di approfondire la conoscenza di olii, dolci e conserve laziali. Numerosi anche gli appuntamenti istituzionali, che vedono protagonisti, tra gli altri, l’assessore Regionale Carlo Hausmann, l’amm.re Unico di ARSIAL Antonio Rosati e Gaetano Pascale, presidente di Slow Food Italia.Le imprese laziali esporranno le più significative produzioni agroalimentari regionali (olio, formaggi, prodotti di alta gastronomia, prodotti da forno, legumi, birra, salumi, carni) con un’attenzione particolare ai prodotti di qualità e a quelle eccellenze che negli anni hanno incontrato il favore crescente da parte del grande pubblico e dei buyer europei e mondiali che visitano il Salone. Per la Tuscia sono 9 le imprese presenti con le loro eccellenze: Sciuga (pasta secca, conserve di frutta e verdura, olio extra vergine di oliva); Evolio Etrusco (conserve di frutta e verdura, prodotti da forno e dolci, olio extra vergine di oliva); Colli Etruschi(olio extra vergine di oliva); Marco Camilli (frutta e ortaggi); Cocciasesto (salumi); Free Lions Brewery (birre artigianali); MaremmainTuscia (formaggi); Antica Tenuta Giovanna-Armando Aquilani (pasta secca);Cascina delle Pantane (formaggi).
Nell’ambito di tale iniziativa, in collaborazione con Agro Camera e Slow Food Lazio, è previsto un ricco programma di animazione che, oltre a coinvolgere i prodotti delle imprese presenti al Salone, consentirà di presentare al pubblico i progetti del sistema camerale regionale e di valorizzare le eccellenze agroalimentari.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI