Terme del Bagnaccio a Viterbo

Sorgenti termali del Bagnaccio (Strada Castiglione – distanza dal centro di Viterbo circa 8 Km) : Le acque delle sorgenti del Bagnaccio, già note in antichità con il nome “Aquae Passeris” sono complessivamente di tipo solfato/bigarbonato/alcalino terrose debolmente solfuree, ipertermali. Esse sgorgano alla temperatura di circa 65°C. Un’area termale gestita da una associazione che ha regolamentato l’ingresso con tessera – sito dell’associazione www.bagnaccio.it comprende diverse sorgenti, sia ipertermali (65-66°C) che ipotermali (23-29°C), accompagnate da notevoli emissioni di gas.Il Bagnaccio ricade dentro una proprietà privata, si trova in aperta campagna, tra la strada martana e la strada castiglione.Le cinque vasche con acque termali, ospitano in ogni stagione numerosi bagnanti e persone che utilizzano i vapori per le insufflazioni. Quanti hanno aderito alla predetta associazione si sono organizzati per effettuare le operazioni di pulizia dell’area e la manutenzione delle vasche termali. Attualmente è vigente un regolamento per la fruizione dell’area termale da consultare cliccando qui ” regolamento”.Al Bagnaccio è possibile immergersi anche in autunno, inverno vista l’elevata temperatura dell’acqua termale. Per il centro termale del bagnaccio non esiste servizio bus di linea si può approfittare delle corse Cotral direzione Vetralla-Roma. Apertura tutti i giorni dell’anno dalle 7:00 alle 24:00, in estate fino alle 01:00. Comunque per conferme è sempre bene consultare il sito dell’associazione e la loro pagina facebook – www.facebook.com/bagnaccio

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI