Teniamoli d’occhio: 7 registi scelgono 21 proiezioni

La locandina di Teniamoli d'occhio

Al via anche quest’anno “Teniamoli d’occhio – 7 autori per 21 proiezioni”: un’iniziativa innovativa nata per avvicinare per un giorno registi e spettatori e che quest’anno arriva alla seconda edizione.

Sarà il Cinema Trento a Viterbo il 4 dicembre ad accogliere il regista Francesco Munzi e la proiezione del suo film Anime nere presentato alla 71 Mostra di Venezia, a seguire “I 400 colpi” di François Truffaut e “Quei bravi ragazzi” di Martin Scorsese.

Riportare la sala cinematografica nel cuore degli spettatori. E non solo quelli delle grandi città. È questo uno degli scopi della virtuosa Rete degli Spettatori, che come da suo titolo, parte da ed arriva al pubblico. Una vera e propria “consegna delle chiavi”. Per un giorno saranno proprio i registi a proporre la programmazione agli spettatori: ogni autore sceglierà tre film per lui importanti: uno tra quelli che hanno più inciso sulla sua formazione del gusto, uno tra quelli che secondo lui devono essere visti almeno una volta nella vita, e il suo ultimo film uscito in sala.
7 gli autori coinvolti quest’anno: Antonio Agugliaro, Michele Alhaique, Edoardo De Angelis, Guido Lombardi, Vittorio Moroni, Francesco Munzi e Giovanni Piperno.
La manifestazione si svolgerà in tutto il Lazio. A Civitavecchia, alla Sala Buonarroti, a Frascati, al Multisala Politeama, a Roma, al Filmstudio, a Rieti, al Multisala Moderno, a Trevignano Romano al Cinema Palma e a Viterbo al Cinema Trento.
Gli appuntamenti si svolgeranno dal 25 novembre al 12 dicembre.

Per maggiori informazioni circa la data di proiezione al Cinema Trento a Viterbo. http://www.retedeglispettatori.it

Il primo appuntamento con Teniamoli d’occhio è il 25 novembre al Multisala Politeama di Frascati: l’attore Michele Alhaique presenterà il suo esordio alla regia “Senza nessuna pietà”, “Risate di gioia” di Mario Monicelli e “Un sapore di ruggine e ossa” di Jacques Audiard.I successivi appuntamenti sono: venerdì 28 novembre Giovanni Piperno al Filmstudio di Roma presenterà il suo documentario, co-diretto con Agostino Ferrente “Le cose belle”, “Frankenstein junior” di Mel Brooks e “Ninotchka” di Ernst Lubitsch; mercoledì 3 dicembre Edoardo De Angelis al Multisala Moderno di Rieti presenterà il suo film noir “Perez.”, “Carlito’s way” di Brian De Palma e “Edward mani di forbici” di Tim Burton;

giovedì 4 dicembre Francesco Munzi al Cinema Trento di Viterbo presenterà il suo film “Anime nere”, “I 400 colpi” di François Truffaut e “Quei bravi ragazzi” di Martin Scorsese ;

mercoledì 10 dicembre Guido Lombardi presenterà al Filmstudio di Roma il suo film “Take five”, “American beauty” di Sam Mendes e “Le mani sulla città” di Francesco Rosi;

giovedì 11 dicembre Antonio Agugliaro a Civitavecchia presso la Sala Buonarroti presenterà il suo documentario “Io sto con la sposa”, “Roma città aperta” di Roberto Rossellini e “Harry a pezzi” di Woody Allen;

ultimo appuntamento venerdì 12 dicembre con Vittorio Moroni al Cinema Palma di Trevignano Romano che presenterà il suo film “Se chiudo gli occhi non sono più qui”, “Barry Lyndon” di Stanley Kubrick e “In the mood for love” di Wong Kar-wai

“Oggi il cinema si può fruire ovunque, una volta c’era solo la sala – è il commento di Lidia Ravera, assessore alla cultura e alle politiche giovanili, che ha aggiunto: in quei piccoli centri in cui l’antica monosala ha chiuso si è creato il vuoto, e questo lo possiamo vedere tutti. La mia battaglia coinvolge naturalmente anche i teatri da riaprire e stiamo lavorando anche per trasformare alcune biblioteche in distribuzioni cinematografiche alternative” – ha detto ancora Ravera.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI