Telefonami tra vent’anni: convegno sui diritti civili a Civita Castellana

L’11 maggio 2016 il Parlamento italiano approvava definitivamente la legge Cirinnà, istituendo così le unioni civili. Per la prima volta lo Stato italiano riconosceva la dignità dell’esistenza giuridica alle coppie omosessuali. Una tappa importante ma intermedia, perché la piena uguaglianza è ancora lontana, perché nella politica e nella società italiana sono ancora molti gli ostacoli, le reticenze, l’omofobia diretta o indiretta, le umiliazioni, i pregiudizi.

Se ne parla a Civitonica con il convegno sui diritti civili Telefonami tra vent’anni, in programma mercoledì 14 dicembre alle 18 presso la Sala Cicuti a Civita Castellana.

Un convegno che ripercorre le vittorie e le sconfitte di questo lungo e tormentato percorso con tre ospiti speciali: la parlamentare Monica Cirinnà che parlerà della legge e del faticoso iter per renderla reale; Angelo Schillaci, giurista dell’Università La Sapienza, che racconterà come gradualmente il tema si sia imposto all’attenzione delle istituzioni e delle tante proposte di legge presentate nel corso degli ultimi vent’anni; Alessandro Golinelli, scrittore e giornalista. che narrerà questo percorso e le sue prospettive passate e future dal punto di vista sociale e artistico.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI