Teatro Unione: Copenaghen debutto con applausi scroscianti

Umberto Orsini, Massimo Popolizio e Giuliana Lojodice hanno portato a Viterbo sabato sera Copenaghen, una delle produzioni più fortunate di Emilia Romagna Teatro. Lo spettacolo, prodotto nel 1999 dal circuito emiliano, mette in scena un testo di Michael Frayn scritto nel ’98. Il drammaturgo britannico (oltre che giornalista, romanziere, autore televisivo per la BBC) sviluppa in questo testo le vicende storiche e umane intorno alle figure di Niels Bohr, celebre fisico teorico danese (ebreo d’origine) e Werner Heisenberg suo allievo prediletto e autore per primo del Principio di Indeterminazione. Il debutto a Viterbo, alla fine, viene accolto da scroscianti applausi del pubblico che gremiva il teatro, per tre volte il sipario si è aperto e gli attori si sono presentati alla ribalta per ringraziare.
Una buona risposta di pubblico anche giovane ritornato ad assistere a uno spettacolo teatrale, il primo cittadino Leonardo Michelini in prima fila con signora.
Dobbiamo riabituarci agli appuntamenti con il nostro Teatro, ne abbiamo tanto sofferto la chiusura. Speriamo solo in un ambiente più riscaldato.
Prossimo appuntamento 22 dicembre alle ore 21.00: Il Flauto Magico – danza. I biglietti in vendita all’Ufficio Turistico di Viterbo in piazza Martiri d’Ungheria.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI