Il teatro “Ettore Petrolini chiude con “Follie del varietà

Il teatro “Ettore Petrolini chiude con “Follie del varietà” un potpourri musicale
L’istituzione progetto teatro Ronciglione presenta l’ultimo spettacolo della stagione teatrale 2015 – 2016, del teatro “Ettore Petrolini”.Una stagione policroma, che ha mantenuto, per quasi tutti gli spettacoli in programmazione, il côté comico; tra le novità l’inserimento di una piccola parentesi sul teatro popolare, con le tre piéce dialettali.
La stagione si conclude sabato 14 maggio con “Follie del varietà” di Andrea Benfante.
Con Andrea Benfante & Anna Giarrocco
Scene e costumi B. & A. Benfante e M. Rella
Elaborazioni sonore e arrangiamenti A. Benfante
Follie del Varietà è un potpourri musicale divertente e colorato di monologhi comici, canzonette beffarde o scenette tratte dal grande repertorio lasciatoci dalle forme di spettacolo popolare che prolificarono nel nostro paese tra gli anni ’10 e gli anni ’40.
Varietà, Rivista, Avanspettacolo: forme d’intrattenimento che via via nel tempo hanno formato talenti del calibro di Ettore Petrolini, i fratelli De Rege, Nino Taranto o le “dive” quali Anna Fougez e le “sciantose” napoletane.
Cavalcando fra i decenni del ‘900, ci troveremo di fronte ai Salamini di Ettore Petrolini, innovatore ed inventore del non-sense all’amatriciana e alle esibizioni – un vagamente osé – delle sciantose o delle divette che facevano girare la testa agli avventori dei Café Chantant.
Inoltre la famosa canzoncina de I tre tik (fischietto, raganella e pernacchio!) portata alla ribalta dal semi sconosciuto comico Bernardino poi rimaneggiata addirittura da Giorgio Gaber e la contagiosa Risata di Cantalamessa.
E ancora, che dire delle coppie comiche del Varietà? Prima fra tutte quella formata dai Fratelli de Rege… Non mancheranno le dive e le divette, la soubrette e i duettisti eccentrici che trionfavano (o tonfavano bombardati di fischi!) sulle logore tavole dei Caffé Concerto.
In Follie del Varietà, l’attore e la cantante che animano passo dopo passo i laceri vestiti di un tempo lontano, riposti dentro ad un vecchio baule, indossandoli e dando loro nuova vita, ci fanno assaporare i colori, gli odori e i sapori del tempo che fu, cantando e recitando con verve e simpatia e canzoni rigorosamente cantate dal vivo!

Inizio spettacolo alle ore 21.15.
Per informazoni: istituzioneprogettoteatro@gmail.com o 324 6885793

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI