Tarquinia: riconoscimenti alla ricerca nei siti archeologici

L’assessore alla cultura del comune di Tarquinia Angelo Centini, ha reso onore e merito nella cerimonia di consegna delle targhe per la ricerca nei siti archeologici tarquiniesi, che si è tenuta il 30 settembre scorso alla biblioteca comunale “Vincenzo Cardarelli”a tutti coloro che in questi anni ha contribuito a portare alla luce nuove e importanti scoperte.
«Queste targhe vanno a persone che con il loro straordinario lavoro contribuiscono alla promozione di Tarquinia e hanno instaurato con il nostro territorio un legame profondo. – ha aggiunto l’assessore Centini – L’Amministrazione Comunale ha sempre offerto il proprio sostegno alle ricerche archeologiche e continuerà a farlo” ha ribadito l’Assessore Centini
Il grande successo di pubblico di Civita Aperta e della visita al santuario di Gravisca dimostra che c’è voglia di conoscere e di scoprire il nostro eccezionale patrimonio».
I riconoscimenti sono andati al prof. Lucio Fiorini (Università di Perugia), per gli scavi al santuario emporico di Gravisca; alla prof.ssa Francesca Romana Stasolla (Università Sapienza), per quelli nell’insediamento di Cencelle; alla prof.ssa Giovanna Bagnasco Gianni (Università di Milano), per quelli all’area della Civita; alla dott.ssa Beatrice Casocavallo (Soprintendenza), per quelli all’insediamento di Santa Restituta.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI