Una storia di successo: Google sceglie Vinyluse

Che l’azienda viterbese Vinyluse facesse la differenza ce ne eravamo accorti e ne aveva parlato il nostro autore Luciano Costantini in una intervista lo scorso febbraio. Tutto per Vinyluse è iniziato il 3 settembre del 2007, vigilia di Santa Rosa». Quando si dice che anche le date hanno una loro fatalità.
Oggi l’azienda di Francesco Ioppolo un nome d’arte viterbese, è stata selezionata da Google come ambasciatrice per promuovere la digitalizzazione delle imprese. È questo il prestigioso riconoscimento assegnato al titolare e fondatore dell’azienda Francesco Ioppolo, nell’ambito del progetto Eccellenze in digitale di Unioncamere,realizzato dalla Camera di Commercio Viterbo.
Francesco Ioppolo, trentenne, fondatore e titolare di Vinyluse, l’impresa che da 9 anni crea, produce e distribuisce oggettistica di design in tutto il mondo, è stato infatti invitato a Dublino il 20 luglio scorso per il Growth Engine Ambassadors MeetUp, l’evento in cui si ritrovano gli interpreti delle migliori storie di successo selezionate da Google e provenienti da tutta Europa per confrontarsi sullo sviluppo che il web marketing ha mostrato negli ultimi anni.
“L’avventura di Vinyluse con Google – racconta Ioppolo – è iniziata nei primi mesi del 2016 con la realizzazione di uno shooting fotografico e di un video di 60 secondi a testimonianza dei risultati raggiunti dall’impresa grazie agli strumenti Google e al mondo del digitale. Sono fermamente convinto che la tecnologia, la globalizzazione e tutti i servizi di logistica rendono internet uno strumento indispensabile per poter soddisfare le esigenze dei nostri clienti e grazie a questo nuovo traguardo raggiunto, crescono sempre di più le nostre ambizioni portandoci a lavorare costantemente a nuovi progetti. È proprio grazie al Growth Engine Ambassadors MeetUp che siamo riusciti a confrontarci con le migliori eccellenze in digitale di tutta Europa traendone ancora una volta ottime opportunità”
“Siamo entusiasti – dichiara Domenico Merlani, presidente della Camera di Commercio Viterbo– per questo prestigioso riconoscimento a una nostra impresa che in brevissimo tempo si è posizionata stabilmente sui mercati internazionali, grazie all’intraprendenza e alla creatività di Francesco e all’ottimo uso che ha saputo fare degli strumenti digitali. Mi preme anche evidenziare che si tratta di un risultato rilevante anche per l’Ente camerale che oltre a segnalare Vinyluse a Google tra le storie di successo è impegnato su più fronti nella digitalizzazione delle imprese e nel promuovere opportunità occupazionali per i giovani in un settore che, come dimostra questa positiva esperienza, offre anche nella nostra provincia occasioni per emergere”.
L’evento di Dublino di Google rappresenta di fatto l’ultimo tassello della seconda annualità del progetto “Made in Italy: Eccellenze in digitale”, realizzato nella Tuscia dalla Camera di Commercio Viterbo con il supporto di Unioncamere, e che quest’anno ha potuto contare sul coinvolgimento delle due borsiste esperte in comunicazione digitale Michela Castellani e Roberta Piras.
Complessivamente nei dieci mesi compresi tra il 2015 e il 2016 sono state sensibilizzate circa 600 aziende presenti nel territorio della provincia di Viterbo. Tra le azioni intraprese due sono stati gli interventi rivolti alle imprese:
– one-to-many: quattro momenti formativi dal titolo “Digito Ergo Sum: incontri sulle opportunità di internet per le imprese”, riguardanti vari aspetti di digital marketing al quale hanno aderito circa 100 partecipanti.
– one-to-one: incontri dedicati alle singole aziende presso lo Sportello Digital marketing della Camera di Commercio di Viterbo, con 70 aziende.
Inoltre è stata svolta un’iniziativa di sensibilizzazione sulle potenzialità del digitale in ambito occupazionale attraverso una serie di incontri con le scuole di Viterbo, all’interno dell’Alternanza scuola-lavoro. Le lezioni dal titolo “#Stay Digital” hanno visto la partecipazione di circa 180 ragazzi tra il liceo Scientifico Ruffini e l’Istituto di Istruzione Superiore Francesco Orioli di Viterbo.
Infine lo Sportello di Digital Marketing della Camera di Commercio Viterbo ha promosso il programma di minicorsi sugli strumenti digitali realizzato dal CeFAS, diretto da Davide Rossi, e sta seguendo l’attuazione del progetto Crescere in digitale, promosso dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e attuato da Unioncamere in partnership con Google, per diffondere le competenze digitali tra i giovani e nel contempo avvicinare al web le imprese italiane.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI