“Stop’n’go”,un murale sulla legalità dai Ragazzi per l’Unità a Vitorchiano

Proprio venerdì sera il magistrato Giancarlo Caselli in una piazza gremita a Viterbo ha ribadito che la legalità deve essere uno stile di vita insito dentro ognuno di noi.
L’espressione della legalità i Ragazzi per l’Unità l’hanno fissata in un murale posto a Vitorchiano presso il nuovo parcheggio multipiano di Piazza Umberto. I creativi sono i ragazzi partecipanti del campo estivo di formazione per adolescenti “Stop’n’go”, promosso dai Ragazzi per l’Unità e giunto alla sesta edizione.
Il borgo della Tuscia , fino a domenica 24 luglio, ospita gli oltre cento ragazzi e ragazze dai 14 al 17 anni provenienti dalle province di Roma, Rieti e Viterbo. Il campo di formazione da cinque anni si conferma come occasione educativa e socializzante.
Giovedì scorso i ragazzi si sono confrontati sull’importante e delicato argomento della legalità e, oltre agli organizzatori, hanno preso parte all’incontro il giornalista di Rai Tre Gianni Bianco che da anni si occupa di corruzione e mafia ed il sindaco Ruggero Grassotti che ha donato ai ragazzi un libro sulla storia di Vitorchiano.
“Sono estremamente soddisfatto di accogliere questa iniziativa a Vitorchiano – ha dichiarato il neo primo cittadino – ancor più per il tema trattato, la legalità, su cui abbiamo fondato la campagna elettorale. La legalità non riguarda soltanto le istituzioni, ma coinvolge tutti, ogni singolo cittadino che se ne deve sentire responsabile e portatore in prima persona, un valore che oggi, a maggior ragione per chi come me si trova ad amministrare il proprio paese, è e deve essere un valore imprescindibile”.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI